FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Attacco in Burkina Faso, Al Qaeda pubblica le foto degli autori della strage

Allʼhotel Splendid di Ouagadougou e al Cappuccino Café sono morte 29 persone, tra cui un bambino italiano di 9 anni. Renzi: "Non ci sono parole"

Attacco in Burkina Faso, Al Qaeda pubblica le foto degli autori della strage

Al Qaeda ha pubblicato in rete nomi, cognomi e fotografie dei tre presunti autori della strage di Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, in cui sono morte 29 persone tra le quali un bambino italiano di 9 anni. "L'hotel attaccato era uno dei più pericolosi covi dello spionaggio mondiale nell'ovest del continente africano", spiegano gli jihadisti. Matteo Renzi al papà del bimbo ucciso: "Non ci sono parole"

Attacco in Burkina Faso, Al Qaeda pubblica le foto degli autori della strage

Gli attentatori sarebbero tre giovani di circa 20 anni, tutti originari del Mali: Ahmed al Buqli al Ansari, al Battar al Ansari e Ahmad al Folani al Ansari.

Il cordoglio del premier Renzi - Il presidente del Consiglio ha parlato al telefono con Gaetano Santomenna, il padre del piccolo Misha morto nell'attacco. "Da padre, prima ancora che da premier, non ci sono parole per dire il dolore e il cordoglio di tutta l'Italia per questa morte, quella di una giovane vita recisa dall'odio", ha detto Renzi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali