FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Xbox punta tutto sui contenuti, a partire da Halo e Gears

Una campagna acquisti in stile calciomercato per portarsi in casa sviluppatori di alto livello... e tanti, tanti giochi!

Xbox punta tutto sui contenuti, a partire da Halo e Gears
Torna Master Chief, l'eroe più amato dai fan delle console di Microsoft.

Una lunga rincorsa quella di Microsoft, costretta dall’exploit di PlayStation 4, e dai suoi errori di comunicazione, a inseguire quella fetta di mercato che aveva, giustamente, conquistato grazie all’Xbox 360. Questo E3 segna un’altra tappa di questo percorso e lo fa nel miglior modo possibile, grazie a una serie di annunci alcuni scontati, altri a sorpresa ma soprattutto al ritorno di Master Chief e Gears of War. Oltre l’annuncio, molto soft a dire il vero, di una nuova console già in sviluppo e alla promessa, ancora più eterea, di un futuro in cui i giochi Xbox saranno disponibili su qualsiasi piattaforma.

Si comincia subito alla grande, con un trailer del nuovo Halo Infinite, l’ultimo capitolo di quella che è di sicuro la saga più amata dai giocatori Xbox. Il gioco, dal filmato, sembra ambientato almeno in parte sulla terra, per la precisione in Africa. Ma sono i numeri a entusiasmare: 18 giochi in esclusiva su 50 nuovi annunci. 

Tra i titoli che usciranno solo su Xbox, Il seguito di Ori, affascinante platform dall’ambientazione onirica e dalla grandissima vena artistica. Uscirà nel 2019, così come Sekiro, il nuovo gioco dei creatori di Dark Souls e Bloodborne, ambientato questa volte nel Giappone feudale ma che appare già perfettamente inserito nel filone dei “soulslike” ossia giochi dall’alto tasso di difficoltà ma altrettanto amati dai videogiocatori più esigenti.

Captain Spirit: chi non ha mai sognato di essere un supereroe?

Mostrate anche nuove immagini di Fallout 76, ambientato in una Virginia postatomica che sempre di più sembra staccarsi dal filone classico della serie per abbracciare i survival game. Nuovo anche Captain Spirit, avventura ambientata nell’universo di Life is Strange che appare già struggente, come nella tradizione di Dontnod, capaci di creare storie profonde e toccare temi di solito lontani dai videogiochi.

Si rivede anche i chiassoso e tamarro Crackdown 3, esclusiva Xbox di cui si erano perse le tracce e in arrivo a febbraio del prossimo anno. Prima occhiata invece per The Division 2 che da New York passa a Washington ma, grafica a parte, non sembra cambiare il formato del gioco, con sparatorie tattiche di squadra, il tutto completamente online. Apparizione sul palco anche per Kingdom Hearts 3 che presenta il mondo di Frozen, con un irresistibile Olaf al fianco del solito mix tra personaggi Disney e Square Enix. Uscirà il 29 gennaio. Torna anche Devil May Cry con il quinto capitolo atteso per la primavera del 2019. Novità anche nel piratesco mondo di Sea of Thieves, gioco multiplayer online capace di conquistare molti utenti Xbox. Due espansioni in vista, una a luglio è una a settembre.

Forza Horizon 4 sarà ambientato nel Regno Unito e porterà in dote - oltre a una grafica pazzesca - le stagioni.

Grande attesa invece per Forza Horizon 4 che appare già dal trailer poter aspirare al miglior gioco di guida in circolazione. Grafica ultrarealistica, decine di veicoli diversi, condizioni atmosferiche variabili, ambientazione varia, la Gran Bretagna, che permette di passare dalla campagna al mare, passando per le città. E la gara giocata in diretta subito dopo la presentazione, conferma le sensazioni, grazie anche alla potenza di Xbox One X che garantisce i 60 frame al secondo in ogni condizione. L’uscita è vicina: 2 ottobre. E proprio sulle esclusive che Microsoft prova a ribaltare la situazione, con cinque nuove acquisizioni, tra cui Undead Labs, creatori della serie State of Decay, e Ninja Theory che con Hellblade lo scorso anno hanno vinto diversi premi della critica.

Il rumorosissimo Crackdown 3 sarà incluso nell'abbonamento Xbox Game Pass.

Potenziato anche Game Pass, l’abbonamento che permette di giocare a un centinaio di titoli. Oltre a un nuovo sistema che garantisce l’avvio del gioco due volte più velocemente che in passato, sono stati presentati diversi titoli che fin dall’uscita faranno parte del catalogo, tra cui Forza Horizon 4 e Crackdown 3, ma anche diversi titoli indie piuttosto interessanti.

In chiusura altri annunci, quello del gioco che porta i personaggi di Namco Bandai in un unico videogioco, Jump Force, dove si incontrano Dragon Ball, One Piece e Naruto. E Dying Light 2, dove gli zombi e il parkour si incontrano in un survival horror ad alto tasso di adrenalina, con una trama ramificata in base alle scelte. Torna anche l’open world più tamarro e chiassoso in circolazione, Just Cause 4 e si mostra Cyberpunk 2077, attesissimo titolo fantascientifico degli autori di The Witcher.

Kait sarà protagonista assoluta in Gears 5.

Ma soprattutto tre nuovi prodotti della serie Gears of War. Un gioco per smartphone, Gears Pop, uno di strategia, Gears Tactics, e l’attesissimo Gears 5, le cui prime immagini promettono molto bene, con la solita grafica fuori scala, una storia forse più intimista degli altri capitoli è un gameplay che sembra lasciare in secondo piano le classiche sparstorie con copertura. Cambia anche il protagonista, che sarà una donna.

Oltre 50 giochi. Microsoft riparte proprio dai contenuti, puntando tutto sul fatto che i giochi dovrebbero girare meglio sull’Xbox One X ma anche su nuovi studi di sviluppo. Con, sullo sfondo, la nuova console che, parola di Phil Spencer, è già in sviluppo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali