FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Quando il pollice verde è... cosmico Sbocciato il primo fiore nello spazio

Lʼesperimento dellʼIss è avvenuto in ambiente di microgravità. Lʼobiettivo era quello di verificare la possibilità di produrre autonomamente cibo in orbita

Quando il pollice verde è... cosmico Sbocciato il primo fiore nello spazio

"Sì, ci sono altre forme di vita nello spazio!". L'astronauta americano della Nasa Scott Kelly ha scelto queste parole, assieme all'hashtag #SpaceFlower, per accompagnare la foto del primo fiore sbocciato sulla Stazione spaziale internazionale (Iss). Si tratta di una zinnia, piantata nella "serra cosmica" a novembre. L'obiettivo del progetto è quello di verificare il comportamento delle piante da fiore in condizioni di microgravità e la possibilità di produrre cibo nello spazio in maniera autonoma.

Quando il pollice verde è... cosmico Sbocciato il primo fiore nello spazio

Quello effettuato dall'Iss è il primo esperimento sui sistemi biorigenerativi che interessa una pianta da fiore. Un'apposita struttura fornisce acqua, sostanze nutrienti e illuminazione alle astro-zinnie che hanno preso vita grazie alle cure di Kelly e di un altro astronauta, Tim Peake dell'Esa. In particolare i due sono riusciti a evitare la formazione sulle piantine di muffe "aliene", responsabili del fallimento di test precedenti.

Verso gli ortaggi - L'importanza del test sul fiore risiede anche nel fatto di essere propedeutico alla coltivazione di piante da frutto e ortaggi come i pomodori, i cui semi dovrebbero far ingresso a bordo della "serra cosmica" nel 2017. La facility Veggie è già diventata famosa per aver offerto verdura fresca "spaziale", lattuga rossa romana per la precisione, raccolta e mangiata il 10 agosto dagli astronauti.

Una prova da marziani - Roba da fantascienza, tanto da richiamare alla mente il personaggio di Mark Watney interpretato da Matt Damon nel film The Martian, che si salva la pelle coltivando patate e accarezza la prima piantina che vede la luce nella sua serra artigianale. Eppure è tutto vero. A citare la parabola del botanico protagonista del film è stato lo stesso Scott Kelly.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali