FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Giornata mondiale dellʼacqua, Onu: "Risorsa per il pianeta e per la crescita economica"

Lʼedizione 2016 è dedicata allʼimpatto delle risorse idriche sulla creazione di posti di lavoro. Parte la campagna social #salvalagoccia. In Italia una famiglia su tre non "si fida" dellʼacqua del rubinetto

Giornata mondiale dell'acqua, Onu: "Risorsa per il pianeta e per la crescita economica"

Il 22 marzo si celebra il World Water Day, la Giornata mondiale dell'acqua. L'edizione 2016 dell'iniziativa, istituita dall'Onu nel 1992, è dedicata al tema Acqua e lavoro e all'impatto fondamentale che le risorse idriche producono, oltre che sul benessere dell'uomo e del pianeta, anche sulla crescita economica. Secondo l'Onu il 78% dei posti di lavoro nel mondo dipende direttamente dall'acqua. Dall'altro lato, però, sono circa 750 milioni (dati Unicef) le persone che non hanno ancora accesso diretto all'acqua potabile. In Italia una famiglia su tre non "si fida" dell'acqua del rubinetto.

Il direttore generale dell'Unesco, Irina Bokova, ha affermato che l'acqua svolgerà un "ruolo chiave nella transizione verso un'economia verde" e che "esistono diverse correlazioni tra investimenti nel settore idrico e crescita economica".

In Africa, ad esempio, investimenti in progetti su piccola scala che garantiscono l'accesso ai servizi igienico-sanitari di base e sulla sicurezza dell'acqua "potrebbero fruttare circa 28,4 miliardi di dollari all'anno, quasi il 5% del Prodotto interno lordo del continente". Un settore che potrebbe garantire nuova occupazione in futuro è quello del "recupero" dell'acqua, attraverso tecnologie innovative e fonti alternative non convenzionali (raccolta della pioggia, riciclaggio delle acque reflue).

Un terzo d'Italia diffida del rubinetto - Secondo una ricerca dell'Istat, circa il 30% delle famiglie italiane non "si fida" a bere l'acqua del rubinetto. Nel 2015 l'erogazione dell'acqua nelle abitazioni è stata indicata come irregolare dal 9,2% delle famiglie, percentuale in leggero aumento rispetto al 2014 (8,7%). Sulla mancanza di fiducia a bere acqua di rubinetto la quota più bassa di famiglie si registra al Nord-est, la più alta nelle isole (52,2%). A livello regionale, la sfiducia è molto elevata in Sardegna (60,3%), Calabria (49,4%) e Sicilia (49,4%).

Parte la campagna #salvalagoccia - In occasione della Giornata mondiale dell'acqua prende il via la campagna social #salvalagoccia lanciata da Green Cross. L'organizzazione ambientalista chiede ai cittadini di ridurre il consumo di acqua e di documentarne il risultato postando foto e video da condividere in Rete. L'iniziativa è sostenuta dalla conduttrice televisiva Caterina Balivo, dagli azzurri di kayak Daniele Molmenti e Daniele Scarpa, e da Tessa Gelisio e Franco Aliberti, i quali calcolano il risparmio di acqua ottenuto da menù a basso impatto e dedicano due ricette speciali all'iniziativa.

L'impronta idrica del cibo - Punto di partenza sono i dati della Fao, secondo cui servono circa 3.000 litri d'acqua per soddisfare le esigenze alimentari quotidiane di una persona, con 500 litri necessari per per produrre 100 grammi di formaggio e 2.400 litri per un hamburger. Green Cross invita gli italiani a scegliere cibi a ridotta impronta idrica (verdura, frutta e legumi) e inventare ricette da condividere sul web. Il contatore online calcolerà quanti comportamenti sostenibili si riusciranno a raggiungere.

Dalle foreste il 75% dell'acqua "buona" - Le foreste sono fondamentali per soddisfare la richiesta d'acqua del pianeta: i bacini idrografici e le zone umide boscose forniscono infatti il 75% dell'acqua accessibile del mondo per usi domestici, agricoli, industriali ed ecologici. E' quanto emerge da un rapporto della Fao, secondo cui entro il 2050 2,3 miliardi di persone vivranno in aree sottoposte a un grave "stress idrico, soprattutto in nord e sud Africa, in Asia meridionale e centrale".

Fontanelle stampate in 3D - Presto le fontanelle pubbliche di Milano saranno realizzate con la stampante 3D. E' l'obiettivo del progetto lanciato dal gruppo Cap in occasione del World Water Day, attraverso il contest #Cap4Ideas per raccogliere idee e progetti innovativi per realizzare le fontane del futuro. La prima fase del contest è dedicata alla raccolta di idee da parte dei cittadini che dal 16 marzo al 2 maggio possono iscriversi alla piattaforma PLUS. Nella seconda fase, dal 29 marzo al 26 maggio, i designer caricheranno i progetti in piattaforma e gli utenti potranno votare le idee che considerano più innovative.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali