FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Acqua, legna, frutta: esaurite lʼ1 agosto le risorse a disposizione per il 2018

Siamo allʼEarth overshoot day, la giornata in cui abbiamo già bruciato quello che la natura è in grado di rigenerare. Oggi, per i nostri consumi attuali, ci servirebbero 1,7 Terre

E' dagli anni Settanta che consumiamo più di quello che la natura è in grado di rigenerare. E anche quest'anno non ci siamo smentiti. Mercoledì primo agosto sarà infatti l'EarthOvershoot Day, il giorno cioè in cui la popolazione dell'intero pianeta avrà consumato tutte le risorse terrestri disponibili per il 2018, cominciando quindi a "sovrasfruttare" il pianeta.

A calcolare la data della giornata, sempre anticipata sul calendario, in cui abbiamo bruciato tutta la quantità di frutta e verdura, carne e pesce, acqua e legna che la Terra ci metterebbe a disposizione per 365 giorni, è il Global footprint network, un'organizzazione di ricerca internazionale: secondo gli studiosi, per soddisfare la domanda attuale di risorse naturali occorrerebbero 1,7 Terre.

Una brutta "abitudine" che ci portiamo dietro ormai da una cinquantina di anni, da quando abbiamo cominciato a consumare più di quanto i sistemi naturali siano in grado di rigenerare, e a emettere più CO2 di quanto gli oceani e le foreste ne possano assorbire.

C'è da precisare che non tutti gli uomini depredano con la stessa intensità. Se l'intera popolazione globale vivesse come gli abitanti degli Stati Uniti, servirebbero cinque Terre per soddisfarne i bisogni; 4,1 se tutti avessero lo stile di vita degli australiani, 3,5 dei sudcoreani, 3,3 dei russi, 3 dei tedeschi e così via. L'Italia, nella classifica dei più famelici appena aggiornata, è al decimo posto: se tutti vivessero come noi, servirebbero 2,6 pianeti per alimentarsi.

L'86% degli abitanti del mondo vive in un Paese che ha un debito ecologico con la Terra che lo ospita. Sul fronte opposto vediamo Stati come l'India, che si fermano allo 0,7%: se tutti consumassero come loro, le risorse naturali sarebbero più che sufficienti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali