FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Oristano, cane semi decapitato con un laccio: il muso gonfiato a dismisura

La povera bestiola ha rischiato la vita per colpa di un filo di nylon. Gara di solidarietà in Rete

Oristano, cane semi decapitato con un laccio: il muso gonfiato a dismisura

La cattiveria umana sembra non trovare mai fine: ad Oristano alcuni animalisti hanno recuperato un cane che è stato quasi decapitato dal laccio di nylon che qualcuno gli aveva legato stretto al collo. I veterinari della clinica Duemari non sono nemmeno riusciti a capire di che razza fosse perché il sangue della povera bestia non defluiva e di conseguenza il muso si è gonfiato a dismisura. I suoi salvatori hanno deciso di chiamarla amorevolmente Palla e fortunatamente l'incubo per questo cane sembra arrivato alla fine.

Oristano, cane semi decapitato con un laccio: il muso gonfiato a dismisura

Palla vagava per le campagne ed è stata notata perché cercava di cibarsi rubando il mangime alle galline. Potrebbe essere un pitbull, dicono i suoi soccorritori che attraverso la pagina Facebook della clinica hanno reso pubblica questa storia. Immediata la reazione della gente che si è lanciata in una gara di solidarietà per sostenere anche economicamente le cure della cagnetta. Tante sono state le richieste di informazioni che i titolari della pagina non sono stati in grado di rispondere a tutti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali