> Tgcom24 > Spettacolo > Renzo Rubino: "Canto l'amore gay e non solo"
4.2.2013

Renzo Rubino: "Canto l'amore gay e non solo"

Il cantautore presenta il brano per Sanremo Giovani che già suscita scalpore

foto Ufficio stampa
Correlati
10:45 - "Il postino (amami uomo)" sarà destinato, per il tema che tratta, a scatenare scalpore al prossimo Festival di Sanremo e forse a vincere il Girone Giovani. "E' la storia di un uomo che lascia la famiglia per amare follemente un altro ragazzo – spiega l'autore Renzo Rubino a Tgcom24 -. E' autobiografica, l'ho scritta con lacrime e sangue". L'album "Poppins" uscità il 14 febbraio e assicura: "E' ricco di soprese, come la borsa di Mary Poppins".
E' una canzone autobiografica?
L'ho scritta con lacrime e sangue un anno e mezzo fa sull'onda di un'esigenza comunicativa forte. E' una storia che mi è successa da vicino con una persona cara a me che ha lasciato tutto, lavoro e famiglia per poter amare. Mi ha colpito come un amore possa annullare tutto. Ma è successo anche nella storia, basti pensare alle lettere che Claretta Petacci scriveva al Duce durante la guerra, erano ricche d'amore. L'amore è il motore del mondo. Come aveva suggerito una volta Lucio Dalla a Samuele Bersani, scrivere questa canzone è stato utile per capitalizzare il dolore.

Sei legato a Lucio Dalla?
Era un artista straordinario e lo considero il mio angelo custode. Nei momenti di difficoltà e tristezza metto sempre un suo cd e mi rassereno.

Credi che "Il postino" creerà scalpore?
E' la mia canzone d'amore più bella, perché dovrebbe? Parla del compromesso che si fa quando si è innamorati, è una cosa che mi capitata e che volevo raccontare. La sua forza è la verità, al di là di qualsiasi polemica.

Qualcuno ha paragonato il tema del tuo brano a "Luca era gay" di Povia o "Il mio amico" di Anna Tatangelo, sei d'accordo?
(Scoppia a ridere, ndr) Ma no, l'amore è una cosa sola. Non credo neanche di portare un brano socialmente impegnato. Tanti italiani sono pronti all'idea accettare coppie dello stesso sesso, ognuno pensa con la sua testa. Confesso che fino a prima di venir fuori ufficialmente come concorrente del Festival non ci avevo minimamente pensato al fatto che l'amore gay potesse creare scalpore.

Perché hai deciso di andare al Festival?
Alcuni amici mi hanno convinto ad andare ad Area Sanremo. Era il momento giusto per partecipare avevo questa canzone, arrangiata per l'orchestra, ho chiuso gli occhi e immaginato la situazione sul palco, quando li ho riaperti mi sono emozionato e ho deciso di iscrivermi. Ho vinto il concorso sono stato esaminato dalla Commissione e poi mi hanno comunicato che avrei partecipato a Sanremo Giovani.

Andrai da solo?
No viene Ugo.

E chi è?
Un cactus, il mio portafortuna!

Cosa puoi anticiparci del nuovo album?
Si intitolerà “Poppins” non a caso perché come la borsa di Mary Poppins è ricco di tante sorprese tutte diverse una dall'altra. E' un album a “conduzione familiare”.
Andrea Conti
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile