FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Antimafia, De Raho è il nuovo procuratore nazionale

Il 65enne napoletano, attualmente a capo della procura di Reggio Calabria, succede a Franco Roberti che va in pensione

Antimafia, De Raho è il nuovo procuratore nazionale

Federico Cafiero de Raho, attualmente a capo della procura di Reggio Calabria, è il nuovo procuratore nazionale antimafia. Lo ha nominato il plenum del Consiglio superiore della magistratura all'unanimità, dopo che martedì il procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato aveva ritirato la propria candidatura. De Raho, 65 anni di Napoli, è stato a lungo pm del capoluogo campano. Succede a Franco Roberti che va in pensione.

Il processo "Spartacus" in Campania e l'operazione "Matauros" in Calabria sono le inchieste più note legate a Federico Cafiero De Raho. E' un magistrato dalla lunga esperienza nella lotta alla criminalità organizzata. Per buona parte della sua carriera, a Napoli, ha condotto molte indagini in particolar modo contro il clan dei Casalesi.

Spartacus è stato un processo penale durato dal 1998 al 2010, anno in cui è stata stata emessa la sentenza di terzo grado di giudizio, e condotto principalmente a carico dei Casalesi, che vide oltre 115 persone processate, fra cui il boss Francesco Schiavone, soprannominato "Sandokan".

L'operazione "Metauros" risale invece all'ottobre scorso e ha visto l'arresto di sette persone presunte affiliate alla cosca Piromalli della 'ndrangheta. Le mani della malavita erano finite sul termovalorizzatore e sul depuratore di Gioia Tauro. L'inchiesta svela, per la prima volta, il condizionamento della cosca Piromalli nella costruzione e gestione dell'unico termovalorizzatore presente in Calabria, vicino al porto, attraverso un consolidato sistema di sottoposizione ad attività estorsive delle società che nel tempo hanno gestito la struttura di trasformazione dei rifiuti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali