FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Incentivi per auto elettriche, il ministro Calenda: "Ci stiamo pensando"

Per famiglie meno abbienti e con vetture vecchie da cambiare. Il governo intende inoltre rinunciare al carbone entro il 2025

Incentivi per auto elettriche, il ministro Calenda: "Ci stiamo pensando"

"Stiamo ragionando in ambito della Sen (Strategia energetica nazionale), sulla possibilità di incentivare il passaggio alle auto elettriche e alle auto a metano e ibride". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, a margine della presentazione del rapporto GreenItaly sottolineando che gli incentivi saranno "soprattutto per le famiglie che hanno redditi più bassi e macchine più vecchie".

Italia fuori dal carbone entro il 2025 - Tra gli obiettivi della Sen, la Strategia energetica nazionale presentata in Parlamento, spicca quello di portare l'Italia fuori dal carbone entro il 2025. "Questa è una grande spinta per la tecnologia e la qualità della vita", ha commentato Calenda.

Concludendo la presentazione dello studio, il ministro ha poi ricordato che la strategia "sarà chiusa chiusa entro la prima settimana di novembre e sarè oggetto di confronto con il ministro dell'Ambiente, Galletti, e con le Regioni. Accanto agli obiettivi di uscita dal carbone e sulle rinnovabili, la Sen avrà una lista delle infrastrutture e dei progetti da realizzare".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali