FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Emergenza plastica nel Mediterraneo: metà delle tartarughe ha ingerito rifiuti

Lo rivela una ricerca internazionale, in collaborazione con Ispra, in occasione della Giornata mondiale dellʼAmbiente

Emergenza plastica nel Mediterraneo: metà delle tartarughe ha ingerito rifiuti

Dopo un primo anno di analisi eseguite su 611 tartarughe (187 vive e 424 morte rinvenute in spiagga), emergono dati allarmanti sulla presenza e sulle conseguenze della presenza di plastica nelle acque nel Mar Mediterraneo: il 53% degli esemplari presentava infatti plastica ingerita; tra i rettili morti, il 63% aveva plastica nell'apparato digerente, mentre quelle vive è stata rinvenuta nelle feci nel 31% dei casi.

Sono i dati raccolti e pubblicati da una ricerca internazionale a cui ha collaborato Ispra, il centro studi del ministero dell'Ambiente, in occasione della Giornata mondiale dell'Ambiente (che si celebra ogni anno il 5 giugno).

Il progetto europeo Indicit ha utilizzato le tartarughe marine Caretta caretta per svolgere l'indagine. La specie è largamente diffusa in vari habitat del Mediterraneo e ha la caratteristica di ingerire i rifiuti marini. Nello stomaco di tartarughe spiaggiate in Italia è stato rinvenuto anche l'involucro di uno snack francese, a testimonianza del fatto che gli oggetti di plastica si spostano nelle acque su grandi distanze per mezzo delle correnti marine.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali