ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
7/6/2006

Wikipedia parla in dialetto

L'enciclopedia vernacolare sul web

Mentre in Italia si discute del prossimo referendum sulla devolution, sul web il federalismo è già realtà. Federalismo culturale ovviamente. Tutti i navigatori conoscono ormai Wikipedia, l'enciclopedia "libera" che permette ad ogni utente di dare il proprio contributo per arricchire l'elenco delle sue voci. Forse non tutti sanno però, che di Wikipedia esistono sette versioni dialettali: dal furlan al sardo, dal veneto al siciliano, dal piemontese al lombardo e al napoletano.

Orgoglio regionale, campanilismo, ritorno al vernacolo: tutte buone ragioni per consultare e contribuire alla realizzazione dell'enciclopedia dialettale. Di lemmi regionali se ne contano almeno dodicimila, ma si sa, il web permette un costante aggiornamento e i numeri crescono giorno dopo giorno.

La versione siciliana è sicuramente la più ricca: 5mila voci redatte nella lingua che fu di Cielo d'Alcamo - il "vero" inventore del sonetto - ora tornata di moda grazie allo straordinario successo del Montalbano di Andrea Camilleri e delle performance di Fiorello e della coppia comica Ficarra e Picone. Segue la versione napoletana, che conta più di 4500 lemmi, pur essendo partita ufficialmente solo lo scorso settembre.

Novecento voci per il furlan, e chi pensa che a consultarle siano solo gli abitanti del Friuli si sbaglia di grosso: nell'homepage, ribattezzata  pagjine principal, si spiega che tra gli utenti di questa particolare enciclopedia, ci sono anche moltissimi emigrati sparsi per l'America Latina e l'Australia, alla ricerca di un contatto con la terra d'origine. Anche i piemontesi hanno scoperto la passione per il "sapere dialettale". Quasi 800 lemmi per la versione piemonteis attivata solo a marzo. 

Meno numerose le voci delle altre versioni dialettali di Wikipedia. Lombardi, sardi e veneti devono darsi ancora da fare. Ma c'è da scommettere che presto l'elenco dei lemmi si arricchirà di altri contributi degli utenti. A questo punto non resta che aspettare che nascano anche le altre versioni dialettali dell'enciclopedia on line. Romani, pugliesi, lucani e calabresi sono avvisati.