ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
22/3/2006

Vista: Microsoft ritarda il lancio

Il sistema operativo arriverà nel 2007

Windows XP non andrà in pensione a Natale. Contrariamente a quanto anticipato da Bil Gates, infatti, Microsoft ha deciso di posticipare il lancio sul mercato di "Windows Vista". Stando al colosso di Redmond, la nuova versione del sistema operativo più diffuso al mondo arriverà sugli scaffali con un ritardo di "qualche settimana", presumibilmente a gennaio del 2007.

Il rinvio, stando sempre a Microsoft, riguarderà solo i consumatori al dettaglio e non le utenze business, che avranno invece accesso a una versione preliminare di Windows Vista entro la fine del 2006. La notizia ha subito allarmato l'intero settore informatico, pronto ad aprofittare del cambio di piattaforma per rilanciare anche il mercato dell'hardware. Un aggiornamento dei sistemi operativi, secondo gli esperti, avrebbe potuto spingere infatti molti utenti a cambiare computer per sfruttare al massimo le potenzialità del nuovo cervello informatico targato Microsoft.

Per fugare i timori, Jim Allchin, copresidente della divisione Microsoft che sviluppa Windows, ha suggerito che per Natale 2006 i produttori di computer potrebbero offrire ai clienti che acquistano un pc un sistema semplice per passare successivamente a Vista, ma la soluzione sembra non aver convinto. L'impatto sulle vendite natalize del ritardo del nuovo sistema operativo al momento non è quantificabile.

Gli operatori del settore temono un'ulteriore contrazione degli acquisti e, a farne le spese, saranno tutte le case di computer con i consumatori che tenderanno a rinviare l'acquisto di un nuovo Pc a quando sarà disponibile il nuovo Windows. Nel frattempo Natale sarà passato, molti soldi saranno stati spesi per altri prodotti, o per vacanze, e la tradizionale foga per gli acquisti lascerà il campo ad atteggiamenti più prudenti.

Solo allora sarà pronto Windows Vista. "Se perdi la stagione natalizia, praticamente tiri lo sciacquone del water sull'intero mercato dei consumi", dice senza mezzi termini Roger Kay, analista della Endpoint Technologies, secondo quanto riporta il Financial Times. "Si tratta di un rinvio di notevole importanza per i produttori di computer", avverte David Smith, vice presidente della Gartner. "Lanciare la nuova versione di Windows dopo la stagione natalizia non è la situazione ottimale", osserva Joe Wilcox, analista della Jupiter research. Un portavoce di Dell non ha voluto fornire previsioni su quali potrebbero essere le ripercussioni per le vendite natalizie. Hewlett-Packard, con una nota, ha invece espresso sostegno per la scelta di Microsoft, osservando che fa della qualità del prodotto una priorità rispetto alla data del lancio. Anche se "solo di qualche settimana", il rinvio di Vista ha già scatenato un acceso dibattito. I produttori di computer incrociano le dita.