ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
15/4/2005

Privacy: Bush ha paura delle e-mail

Il presidente sa non si fida del Web

Per proteggere la privacy della "First Family", George W. Bush non scrive e non manda email. E' questa l'ultima rivelazione choc del presidente degli Stati Uniti che ha suscitato lo stupore dei cybernauti e dell'opinione pubblica americana. "C' una ragione per cui non uso la posta elettronica - avrebbe dichiarato l'inquilino della Casa Bianca davanti a un nutrito gruppo di direttori di giornali Usa - non voglio che voi leggiate la mia corrispondenza personale, per una questione di privacy".

Immediato lo sdegno e la preoccupazione dei presenti intervenuti all'assemblea dell'American Newspaper Association per ascoltare le parole di Bush sugli obiettivi della sua politica interna e internazionale. "Non credo che abbiate il diritto di leggere le mail che mando a mia figlia", ha precisato infine il presidente americano apparso poco fiducioso nei confronti della sicurezza online. 

Brutto colpo per gli esperti del Pentagono. Se non si sente sicuro nemmeno il presidente degli Stati Uniti, il sogno di una privacy sul Web a prova di hacker ancora lontano.