ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
31/7/2006

Due pittori d'eccezione al Sexpo

Sidney,usano pene al posto del pennello

Si chiama Pricasso, ma dal pittore spagnolo copia solo l'uso dei colori. Neppure lo strumento, il pennello, è quello tradizionale. Presentato alla Sexpo di Sydney, l'artista ha la particolarità di usare una parte innominabile (ma facilmente intuibile) del suo corpo, per dipingere. Per chi invece preferisce il teatro c'è Alan Length che offre spettacoli a luci rosse servendosi del suo coso come di una marionetta.

La fiera del sesso, organizzata in Australia, si è assicurata due "artisti" d'eccezione per la decima edizione della manifestazione. Pricasso, al secolo Tim Patch, 54 anni ben portati, esprime la sua vena creativa, repressa da quando non fu ammesso agli studi artistici, eseguendo ritratti con la parte del corpo deputata alla riproduzione a mo' di pennello. “Solo con tempera acrilica - ci tiene a precisare perché - "si lava via meglio". 

“Ho debuttato la prima volta ad una festa di Natale - racconta. - Ora però ripredno tutto il mio lavoro perche qualche volta la gente non mi crede”. Per il momento Pricasso ha dipinto ritratti del primo ministro, di John Howard e di Kim Beazley, leader del Partito Laburista, e ha in progetto di svelare un ritratto dell’altro politico, Lord Clover Moore. Alla fiera Patch si offre anche di farvi l’autoritratto, dietro il pagamento di circa 50 o 100 dollari.

Le signore che amano il teatro invece verrano intrattenute da Alan Length (nome d'arte di Justin Morley) che è bravissimo nel modellare il mostro di Lochness e la torre Eiffel. Al Sexpo, che aprì i battenti per la prima volta a Melbourne nel 1996, le sorprese non finiscono qui: la manifestazione include anche il primo treno del sesso al mondo e manichini che simulano Lrena Bobbit, mentre evira il marito John.