TgFin

Tutte le ultim'ora

Borsa Italiana

Cerca Titolo

Vai

Indirizzo mail:
tgfin@mediaset.it
15/5/2008

"Stipendi d'oro, tasse più alte"

Tremonti: "Limiti alle remunerazioni"

Maxi-retribuzioni dei manager nel mirino del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti. Il titolare del Tesoro ha accolto la sfida lanciata dall'Eurogruppo, che ha definito "scandalose" le superindennità dei dirigenti d'azienda. "Vanno tassate in modo diverso da oggi", ha spiegato Tremonti. Lo stesso presidente dell'Ecofin, Jean-Claude Juncker, ha definito gli stipendi d'oro un "flagello sociale" da affrontare con un giro di vite fiscale.

"Riteniamo inaccettabili che queste remunerazioni e liquidazioni dei manager in molti Paesi possano essere dedotte dalle tasse e presentate come spese generali e normali", ha spiegato Junker.
Sulla stessa linea Tremonti. "Cinque anni fa - ha sottolineato- non avrei mai immaginato discussioni di questo tipo in sede europea. Si pensava che il sistema fosse capace di autocorreggersi. Questo indica che è cambiata la situazione politica". Sulla soluzione concreta da adottare è "ancora troppo presto per parlarne - ha sottolineato l'inquilino di Via XX Settembre - anche se ad una trasmissione televisiva mi è scappato di dire che vanno tassati in modo diverso".

E sulle remunerazioni d'oro è intervenuto anche il commissario Ue agli affari economici e monetari, Joaquin Almunia. "Nel momento in cui si parla di moderazione salariale e di essere più prudenti nel non innescare spirali prezzi-salari, legando gli aumenti retributivi alla produttività, bisogna fare chiarezza sui livelli delle remunerazioni dei manager - ha affermato - che non hanno nulla a che vedere con la produttività".
"Gli incentivi - ha ribadito il commissario - spesso si rivelano negativi anche per il funzionamento delle istituzioni finanziarie. Nel luglio scorso sono stati pubblicati i risultati di un'inchiesta per vedere come sono state recepite le raccomandazioni in materia della Commissione Ue del 2004. Risultati non molto soddisfacenti - ha concluso - che ci invitano a migliorare la trasparenza nelle remunerazioni dei responsabili delle aziende".

Le raccomandazioni dell'Ecofin sono state già recepite e attuate in Olanda, dove il ministro delle Finanze, Wouter Bos, ha presentato al Parlamento una proposta di legge che prevede di tassare del 30% le buonuscite superiori a 500.000 euro e di aumentare del 15% i contributi che le aziende dovranno sborsare per i dirigenti pagati più di mezzo milione di euro l'anno.