FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il racconto di Valentina Pitzalis: "Mio marito mi ha distrutto la vita ma non mi ha tolto il sorriso"

A "Verissimo" le rivelazioni della ragazza sopravvissuta nel 2011 a un tentato femminicidio

"Ho bruciato per 20 minuti, respiravo la mia essenza, speravo di morire". Valentina Pitzalis, oggi 37enne, racconta nello studio di "Verissimo" il calvario iniziato quando, 10 anni fa, è stata sfigurata dall'ex marito che le ha gettato del liquido infiammabile addosso con l'intenzione di ucciderla.

"La cosa più brutta è che oltre ad aver perso le mie sembianze ho perso l’autosufficienza, sono diventata invalida al 100%, mi hanno amputato la mano sinistra. I medici mi hanno salvato la mano destra. Ho subìto una violenza inaudita dalla persona che credevo di amare", racconta la donna ospite del salotto di Silvia Toffanin, dove aggiunge: "Ho avuto la fortuna di sopravvivere, ma mi hanno fatto sentire in colpa per non essermi chiusa in casa a piangere, invece ho scritto un libro".

Tanto dolore, fisico e psicologico, quello subito da Valentina che spiega di considerarsi "un monito, non un esempio" per tutte quelle donne che vivono le stesse violenze ma non hanno il modo o il coraggio di denunciare. Ora, a distanza di anni da quella tragedia, la donna spiega di aver trovato un suo equilibrio: "Pratico la felicità, il mio sorriso nessuno me lo porta via. Mi concentro su quello che ho e sugli affetti e non su quello che non ho".