FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

10 anni senza Farrah Fawcett, lʼangelo biondo che fece innamorare tutti

Lʼocchio azzurro, il fisico statuario e una pettinatura che ha fatto epoca. Farrah Fawcett è stato uno dei volti simbolo degli anni 70. Divenuta celebre in Italia con "Charlieʼs Angels", il poliziesco di cui fu una delle protagoniste solo della prima stagione, ma tanto le bastò per entrare nel mito. La decisione di abbandonare la serie, presa per le pressioni del marito Lee Majors, le costò una causa milionaria e lʼostracismo del mondo dello spettacolo americano. Riuscì a riprendere in mano la sua carriera solo dopo alcuni anni, mettendosi in luce in alcuni ruoli drammatici che le valsero anche numerose nomination a Emmy e Golden Globe. Nel 1995, dopo aver rifiutato per anni, accettò di posare nuda per "Playboy": il numero fu il più venduto degli anni 90, con oltre 4 milioni di copie. Nel 2006 le fu diagnosticato un cancro al colon. Negli ultimi mesi di malattia lʼattrice accettò di girare lei stessa un documentario sulla sua battaglia. Morì il 25 giugno del 2009, senza fare in tempo a sposare il compagno di una vita, Ryan OʼNeal, come avrebbe dovuto fare da lì a poco.

10 anni senza Farrah Fawcett, lʼangelo biondo che fece innamorare tutti

clicca per guardare tutte le foto della gallery

L'occhio azzurro, il fisico statuario e una pettinatura che ha fatto epoca. Farrah Fawcett è stato uno dei volti simbolo degli anni 70. Divenuta celebre in Italia con "Charlie's Angels", il poliziesco di cui fu una delle protagoniste solo della prima stagione, ma tanto le bastò per entrare nel mito. La decisione di abbandonare la serie, presa per le pressioni del marito Lee Majors, le costò una causa milionaria e l'ostracismo del mondo dello spettacolo americano. Riuscì a riprendere in mano la sua carriera solo dopo alcuni anni, mettendosi in luce in alcuni ruoli drammatici che le valsero anche numerose nomination a Emmy e Golden Globe. Nel 1995, dopo aver rifiutato per anni, accettò di posare nuda per "Playboy": il numero fu il più venduto degli anni 90, con oltre 4 milioni di copie. Nel 2006 le fu diagnosticato un cancro al colon. Negli ultimi mesi di malattia l'attrice accettò di girare lei stessa un documentario sulla sua battaglia. Morì il 25 giugno del 2009, senza fare in tempo a sposare il compagno di una vita, Ryan O'Neal, come avrebbe dovuto fare da lì a poco.