FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

29/6/2009

Il nuovo Mistero di Enrico Ruggeri

Il paranormale in otto puntate

Dopo il Bivio e Quello che le donne non dicono, Enrico Ruggeri torna in tv con un nuovo programma su Italia 1. Il cantautore sembra averci preso gusto a fare il presentatore ed ora è pronto ad affrontare una nuova avventura televisiva. Mistero, titolo scelto non a caso per la celebre canzone di Ruggeri, tratterà misteri italiani ed internazionali, spaziando dalla fantascienza all'archeologia fino all'antropologia.

Mercoledì 1 luglio alle 21 andrà in onda la prima puntata che affronterà i temi della fine del mondo, degli alieni e della mummificazione egizia.
Dalla splendida cornice del Parco Museale Pagani di Castellanza Enrico Ruggeri condurrà quindi con il consueto garbo e fascino una trasmissione in prima serata pronta a diventare una valida concorrente dell’ormai collaudato Voyager di Roberto Giacobbo. Il programma di Claudio Cavalli è scritto da Candido Francica, con Cristina Meda e Ade Capone. La regia è di Arcadio Cavalli.
Tgcom ha intervistato il cantautore per saperne di più.

Come definiresti questo tuo nuovo programma?
La mia ennesima curiosità. Questa volta affronterò i temi del paranormale, un argomento affascinante e di grande interesse che in parte avevo già trattato al Bivio. Questa nuova avventura è un modo per assecondare una mia grande curiosità insomma.

Di cosa si tratta esattamente?
E’ una trasmissione fatta di tante domande e di qualche risposta. Nel corso delle otto puntate saranno tanti gli interrogativi che andremo a trattare, ma in sintesi due saranno le domande fondamentali: siamo soli nell’universo? E che cosa succede dopo la morte? Insomma i quesiti che tutti quanti nella vita ci facciamo. Nello specifico poi saranno tanti i temi che affronterò: dagli alieni al triangolo delle Bermuda, da Nostradamus alla morte.

Nella prima puntata si parlerà di fine del mondo e del calendario Maya che la stabilisce per il 21 dicembre 2012. Tu ci credi?
Spero che non ci sia nulla di vero, ma se proprio dovesse succedere spero quel giorno di essere in concerto. Almeno finirei la mia vita cantando di fronte al mio pubblico.

E agli alieni?
A quelli sì, assolutamente. Ormai è provato che non siamo le uniche forme di vita nell’universo, tuttavia trovo difficile credere che siano simili a noi. Sicuramente esistono gli alieni, ma sono lontani da noi e certo non dobbiamo credere che siano evoluti come noi.

Non è che ci hai preso gusto ormai a fare il conduttore?
Sicuramente non mi dispiace fare il presentatore di tanto in tanto. Resto comunque sempre un cantante prima di tutto e ho la fortuna di tanto in tanto di prendermi il lusso di fare tv. Ma solo quando il progetto mi piace. Quest’estate sarò su History Channel con “Le sette vite del rock”, sette puntate sulla storia del rock. Si tratta di un programma della BBC e siccome volevano una voce narrante di un cantante che fosse ben riconoscibile hanno scelto me.

Nei prossimi mesi sarai impegnato in un tour dal programma molto serrato. Mercoledì 1 luglio sarai alla Villa Reale di Monza. Puoi dare qualche anticipazione ai tuoi fans sui concerti?
Di solito decido cosa cantare 15 minuti prima del concerto e quindi vere anticipazioni non posso darle. Di certo l’imperativo come sempre è non annoiarsi. Ci sono un sacco di artisti infatti che in concerto dopo 4 o 5 canzoni fanno capire al proprio pubblico che lo spettacolo sarà tutto uguale. Mentre io da sempre voglio sorprendere il mio pubblico, con un repertorio vastissimo e variegato.

Ci puoi parlare dei tuoi progetti futuri sia in ambito musicale che televisivo?
Per quanto riguarda la tv non posso dire ancora nulla. Di volta in volta scelgo se condurre un programma o meno. Come cantante al momento non ci sono novità a parte il tour che nei prossimi mesi mi vedrà impegnatissimo e l’album nuovo appena uscito All in – L’ultima follia di Enrico Ruggeri. Posso dirvi però che sto scrivendo un libro.

Chiara Besana


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark