FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

9/2/2009

Isabella, da bimba-spot al bisturi

La Rocchietta si racconta al Tgcom

“Ero stufa del mondo dello spettacolo. Mi divertiva sempre più studiare, fare esami e meno fare un servizio fotografico. Mi prenderanno per pazza, ma è così”. Sa di aver fatto una scelta per molti controcorrente, Isabella Rocchietta, ex bimba prodigio di tante pubblicità degli anni Ottanta. Attrice, modella e valletta di Baudo a Sanremo, crescendo Isabella ha preferito una carriera in chirurgia orale a set e passerelle.

Quando ha iniziato?
Ho cominciato che non avevo nemmeno un anno. In verità ha iniziato mio fratello, che ha quattro anni più di me. Fu notato da una redattrice di Vogue bambini e dopo mia madre decise di portare in agenzia anche me. Nulla di casuale.
In quegli anni era molto diverso. Molto spesso mi chiedono se lo farei fare ai miei figli: probabilmente la risposta è no, non per il lavoro in sè, ma perché oggi l’atmosfera è molto cambiata. Negli anni Ottanta mandare i bambini in tv era una novità. Non c’erano limiti di età, di ore di lavoro. Era tutto molto più libero. Ai casting si presentavano al massimo 100-200 bambini. Negli ultimi anni nel mondo dello spettacolo è tutto esagerato. Pensa a
Non è la Rai: è da lì che è partita questa tendenza.

Nell’immaginario collettivo lei è la bambina delle pubblicità. Quante ne ha fatte?
Mamma mia….centinaia. Fino a 14 anni ho fatto ogni tipo di pubblicità: spot, campagne stampa, affissioni murali… 

Si divertiva a farle?
Gli spot erano dinamici e mi divertivano. I servizi fotografici erano noiosi. Poi dipendeva con chi lavoravamo: c’erano dei fotografi che adoravo e altri che detestavo.

I suoi genitori le facevano da manager?
No, ho sempre avuto persone esterne molto professionali. Mio padre è sempre stato contrario. Mia madre aveva il suo lavoro e ha sempre lasciato fare a terzi. E’ sempre stata presente, ma non ossessiva.

Oltre alla pubblicità ha fatto, cinema, teatro, tv…
Ho provato un po’ di tutto. Abbandonati gli spot è come se avessi iniziato una nuova carriera. Ho fatto molta moda. Era molto divertente, innanzitutto perché farlo era una mia decisione, ma non mi è mai venuta l‘idea di farlo diventare il mio mestiere.
Molti mi chiedono perché non ho continuato: per 22 anni ho fatto più o meno la stessa attività… Dopo un po’ ti annoia, vuoi provare qualcos’altro. Volevo un lavoro dove puoi lavorare quotidianamente grazie alla tua preparazione, un lavoro più stimolante da un punto di vista cerebrale.

Quindi per questo non ha proseguito?
Assolutamente sì. Io ho 30 anni e ho versato contributi per oltre 20 anni. Ero stufa.
Per certi versi è un lavoro divertentissimo: viaggi, sei sempre in giro, conosci un sacco di gente… Di fatto però cosa stai costruendo? Cosa hai studiato, per arrivare dove?
Oggi mi occupo di chirurgia orale. Non gliene frega niente a nessuno se sei carina , anzi è peggio. E’ un lavoro difficile e a volte mi dicono: “Ma chi te l’ha fatto fare?” E anche io me lo chiedo, ma quel mondo non me lo sentivo mio.

Quando ha deciso di chiudere definitivamente?
All’inizio dell’università. Mi sono iscritta a odontoiatria e ho scelto di continuare a lavorare compatibilmente con lo studio, consapevole che poi sarebbe arrivato il punto in cui non avrei avuto più tempo. E’ stata una scelta interiore.

Invia un commento


COMMENTI

11/02/09

Marco

andavamo in vacanza assieme a courmayeur negli anni 80, avevi casa a La Thuile.
11/02/09

Ilaria

Anch'io mi ricordo di Isabella e Matteo. Lui mi piaceva da morire, lei la invidiavo perchè era (ed è) bellissima e simpatica. La saluto e le faccio i complimenti per le scelte professionali. Saluto anche Matteo, mi iacerebbe sapere qualcosa anche su di lui...
10/02/09

Francesco

grande isabella resterai sempre nei nostri cuori!!

10/02/09

rosa

ciao isabella io mi ricordo perfettamente di te,letto l'articolo penso hai scelto la strada che più ti gratifica,pensa quante cose buone x la salute riesci a fare da parte mia tanta ammirazione....