FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

10/11/2008
Pagina 3 di 3

Non le piace nulla della tv dei ragazzi di oggi?
A mia figlia facevo guardare la Melevisione: ricorda questo mondo di gioco dove si imparava non accorgendosene. Poi mi piace il genere di Gran Concerto, condotto da Alessandro Greco.

I suoi programmi, invece, erano caratterizzati dai pupazzi conduttori.
Four e Calimero per me sono stati delle persone vere, compagni di lavoro reali. Penso a loro come vecchi amici che sono rimasti a vivere Four a Milano, Calimero a Napoli. Sento ancora i loro doppiatori!

Ha ricevuto proposte per tornare in tv?
Tanti reality. Mi hanno chiamata Enrico Papi, la Perego, la redazione di Al posto tuo. Io non le considero neanche proposte. Sono quei tentativi disperati che fanno i personaggi pur di restare in video. Sono molto delusa dalla televisione e non ne voglio condividerne nulla. La tv per me è finita nel ‘93.

A cosa sta lavorando ora?
Il 18 novembre al teatro Anfitrione di Roma debutterà uno spettacolo teatrale di prosa leggera di cui ho rielaborato il testo. Si intitola 12 piccoli indiani in cerca di autore e mescola le atmosfere di Christie e Pirandello. Dirigerò la compagnia del laboratorio teatrale del Circolo Canottieri Roma di cui mi occupo da tre anni. Nel 2009, invece, ci sono buone possibilità di attuazione per un progetto molto grande: è il trattamento cinematografico che ho scritto sulla vita di Rudolph Nureyev. E’ una produzione francese, ma non c’è nulla di scritto nero su bianco.

Viviana Pentangelo

Invia un commento


COMMENTI

14/11/08

ele

ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza con loro...e devo dire che è stata davvero spensierata e leggera....si era spontanei, genuini, in una parola veri....ci si accontentava di poco, tutto era così semplice, i cartoni erano istruttivi(a favore dei buoni sentimenti) e divertenti, per farci sognare e ridere....nulla era a base di violenza pura ....ah che peccato che i ns figli, non potranno mai vivere quei momenti....naggia.