FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

12/6/2008

Markette chiude i battenti

Chiambretti: "Anche i sogni finiscono"

Markette chiude definitivamente i battenti. A confermarlo  stato Piero Chiambretti: ''Avevo giurato sulla testa di alcuni amici", ha detto il conduttore, "che se avessi trovato un format che mi calzava a pennello, lo avrei continuato nei secoli. E invece Markette chiude per due ordini di motivi: innanzitutto ho capito che dopo quattro anni bisognava chiudere la trasmissione, e del resto le belle favole finiscono".

Per poi aggiungere durante la videchat organizzata dal Corriere della sera: "In Italia c' il problema de La7, del duopolio, del terzo polo: per fare trasmissioni cos ci vogliono soldi, un lusso a mezzanotte che La7 non si pu permettere''. Una fine decisa dallo stesso conduttore: ''Un mese prima che la nuova dirigenza si insediasse, ho immaginato di chiudere Markette. In realt il programma poteva avere un altro piccolissimo momento di vita tra ottobre e dicembre, magari con qualche prima serata, ma ho deciso che l'avrei chiuso un momento prima di quanto l'avrebbe chiuso chiunque altro''.

Rispondendo alle domande di un lettore di Corriere.it, Chiambretti ha parlato di un suo possibile futuro a Viale Mazzini: ''La Rai  la grande mamma di tutti noi. Ma qualora dovessi andare via da La7, la Rai mi deve ancora dire cosa vuol fare con il mio cartellino, parlando in termini calcistici. In ogni caso, fino a dicembre sono legato a La7. Dopo dicembre si apre una strategia e le reti sono tre: Sky, che rappresenta la sperimentazione; la Rai, che e' l'affetto, e Canale 5, che potrebbe essere il 'peccato'''. Una trasgressione che il conduttore non vede piu' come un tempo: ''Una volta pensavo che non avrei lavorato per il Cavaliere. Ma con la marmellata generale di oggi, non credo che lavorare per la Rai significhi non lavorare per il Cavaliere e viceversa. E comunque mi piacerebbe diventare direttore di Retequattro''.