ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
13/12/2006

Banfi: "Ricordo i Natali tristi"

"Non avevo un tetto sulla testa"

"Da giovane molti miei Natali sono stati tristi, freddi, senza un tetto sulla testa". Così, in un'intervista esclusiva su Diva e donna Lino Banfi parla di un capitolo sconosciuto della sua vita. "Erano gli anni in cui ero scappato dal seminario per seguire una compagnia di avanspettacolo - ricorda - a volte dormivo sotto i ponti". Banfi sarà su Canale 5, il 22 dicembre con Il mio amico Babbo Natale 2.

"Non avevo abbastanza da vivere. I miei non avevano i soldi per farmi studiare, se non affidandomi ai preti. Ma non a lungo: cominciai la mia vita da vagabondo, ma a casa, a mio padre, mandavo a dire che andava tutto bene. Se no mi avrebbe fatto tornare a cercarmi un lavoro. Ma io - confessa Banfi - volevo fare teatro o, se proprio dovevo studiare, andare fino in fondo per fare il chirurgo".