FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Arcuri, primo ruolo drammatico

"In Onore e rispetto vengo violentata"

La svolta in tv per Manuela Arcuri arriva con L'Onore e il rispetto, fiction di Canale5 in onda dal 5 settembre.

L'attrice è infatti alla sua prima prova con un ruolo drammatico. "Finalmente si sono accorti che sono capace di esprimere sentimenti diversi, finora mi hanno offerto ruoli da bonona in commedie brillanti", spiega. La Arcuri interpreta Nella, una ragazza che subisce violenze dal patrigno e non viene protetta dalla madre vigliacca.

La fiction sviscera temi forti, fra cui quello dell'omosessualità. "Il mio personaggio finisce dietro le sbarre perché tenta di accoltellare il patrigno, di cui si vuole vendicare. Nella si sente sola al mondo, tradita dalla madre che in tribunale ha testimoniato contro di lei, e in carcere incontra Maria (Silvia De Santis), la prima persona che le ha dato una carezza. Il suo sentimento per lei si trasforma in amore", riverla l'Arcuri al Corsera.

Ma la delusione, l'ennesima, cocente, si nasconde dietro l'angolo. Appena uscite di prigione, le due donne decidono di andare a vivere insieme: Nella guadagna dei soldi grazie al suo lavoro di modella, ma glieli ruberà la compagna. La deriva esistenziale tocca il fondo con la prostituzione, strada verso la quale Nella si avvia per disperazione. "Questo ruolo per me è un traguardo professionale", racconta l'ex fidanzata di Aldo Montano che confessa anche di aver provato imbarazzo nelle scene saffiche. "Quando ci siamo baciate mi ha creato un certo disagio anche solo sfiorare le labbra di una donna, avere quel contatto di intimità".

Manuela Arcuri si prende in qualche modo la sua rivincita personale nei confronti di chi non ha creduto in lei come attrice. "Sentirmi dire da chi mi ha visto alla prova 'però sei anche brava' è una gran bella soddifazione". Già perché la bellezza è sì una carta vincente all'inizio ma poi può rivelarsi un'arma a doppio taglio. "All'inzio ti aiuta molto - ammette l'attrice - dopo però devi dimostrare di saper recitare".