ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
3/3/2006

Sanremo, il venerdì in tempo reale

Curiosità dal dietro le quinte

dal nostro inviato Domenico Catagnano

Ore 19.05 - Il felino ruggente -  La palma e il leone creati per il palco dell'Ariston da Dante Ferretti perderanno la loro staticità nella puntata finale del Festival trasformandosi in due soggetti in movimento.

Ore 19.00 -Piccoli fans - Giovanissimi e urlanti, decine di ragazzi attendono all'ingresso artisti dell'Ariston Orlando Bloom, che però ancora non si è visto aggirarsi in zona-Festival.

Ore 18.45 -Radio days - Singolare quello che è successo al Trio Medusa, che ha trovato ospitalità per il programma che conduce da Sanremo su radio Deejay negli studi di... Radio Italia. Un bell'esempio di pax radiofonica.

Ore 18.28 - Va bene, va bene così- Nonostante l'eliminazione, Carlo Fava è contento della sua partecipazione al Festival: "Con Noa ne valeva la pena"

Ore 18.00 - Il nemico dei fiori - Il respondabile dell'assenza dei fiori sul palco del Festival sarebbe Dante Ferretti, lo scenografo da Oscar che ha curato gli allestimenti sull'Ariston. Lo spiffera il sito sanremonews

Ore 17.10 - L'improvvisata - Irruzione non programmata in sala stampa di Loredana Bertè (capelli grigioneri, cerchietto rosa, uno spettacolo), Tosca, l'arpista Cecilia Chailly e Ron. I quattro eseguiranno insieme stasera il pezzo del cantautore. La Bertè annuncia che consegnerà personalmente il premio della critica intitolato a Mimì, la sorella Mia Martini.

Ore 16.30 - La questione di principio - Ancora nessuna decisione del giudice sul ricorso presentato dal proprietario di un negozio sanremese che si è ritrovato davanti alla sua vetrina la scenografia montata dalla Rai davanti all'Ariston. Comunque vada, la scenografia sarà rimossa domani, ma l'avvocato del commerciante ritiene che si debba arrivare a sentenza per una questione di principio e per evitare che cose del genere si presentino in futuro.

Ore 16.15 - Il passato e il futuro (?) - In sala stampa Andrea Ori, uno dei giovani eliminati, e Mino Vergnaghi, vincitore di un Festival negli anni '70, autore del brano del giovane. Ori per l'eliminazione c'è rimasto maluccio, Mino lo invita a divertirsi.

Ore 16.00 - Alla fiera dell'est - Albania, Armenia, Bosnia Erzegovina, Macedonia e Serbia Montenegro trasmetteranno in diretta la serata finale del festival.

Ore 15.20 -Papaveri senza papere - E' il papavero rosso il fiore di stasera. Ma i floricoltori sanremesi sono ancora arrabbiati con la Rai

Ore 15.00 - Tutti sul palco - Cominciano all'Ariston le prove per le esibizioni di stasera. Presenti anche i "compagni" con cui i cantanti duetteranno.

Ore 14.30 - I rubacuori - Puntata in sala stampa degli Zero Assoluto. I due ragazzi romani hanno già vinto un premio: sono quelli che hanno raccolto più consensi tra le giornaliste. E non solo per la loro canzone.

Ore 13.20 - Chi la spara più grossa - Secondo il Codacons il Festival dovrebbe andare già da stasera in seconda serata e, dal prossimo anno, trasmesso solo in radio per dare dignità alle canzoni. Mah.

Ore 13.12 - Zuffa per un posto- Tafferugli all'esterno dell'Ariston tra chi cerca di accaparrarsi un biglietto omaggio per la puntata di Domenica In che andrà in onda da Sanremo. Contuso un vigile urbano.

Ore 13.05 - Standing ovation - Fa il suo ingresso in sala stampa Paolo Zaccagnini, storico inviato al Festival negli anni scorsi del Messaggero ora in pensione, memoria storica e colonna portante dei giornalisti a Sanremo. Giunto con l' inseparabile sciarpa giallorossa, ha alzato il suo bastone insieme al braccio per impartire un'ironica benedizione ai colleghi.

Ore 12.30 - Viva l'onestà - Carlo Verdone lascia Sanremo: "Al Festival non ho chiesto un euro, mi sono perfino portato dietro i costumi: ero in promozione e mi sembrava giusto così". Parole sante.

Ore 10.00 - C'è Loredana - Avvistata a Sanremo la Bertè. Si era parlato di un suo duetto con Spagna, che è però stata eliminata. Salirà sull'Ariston con Ron.

Ore 2.30 -  Casta diva - Laura Pausini si presenta con due ore e mezza di ritardo al Morgana, dove era attesa a mezzanotte, con quattro bodyguards che sembrano le fotocopie di John Cena. "Neanche fosse la Callas...", dice lasciandosi andare qualcuno che l'aveva aspettata fino a quell'ora. Non canta, ma taglia solo una torta.

Linea diretta con Sanremo: scrivi a Tgcom