ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
14/2/2006

SANREMO, LE DONNE IN GARA

Anna Oxa: "Processo a me stessa"
Anna è nata a Bari il 28 aprile 1961, da madre italiana e padre albanese: il suo vero cognome è Hoxha. A 17 anni si è classificata seconda al Festival di Sanremo con la canzone "Un'emozione da poco" firmata da Ivano Fossati. Si fece notare anche per il look vagamente punk. Da allora Anna Oxa, che di look ne ha cambiati tanti, non ha mai abbandonato Sanremo: ha partecipato a 12 edizioni come cantante, una come presentatrice. Vince il primo Festival nel 1989 con "Ti lascerò", in coppia con Fausto Leali. Ma è nel 1999 che trionfa a Sanremo da sola, con "Senza pietà". Nel 2004 esce la raccolta completa dei successi "Mie", venti anni di musica. Alla sua tredicesima apparizione a Sanremo la Oxa presenta il brano "Processo a me stessa", un mix tra opera e world music. Insieme a lei si esibirà un gruppo di musicisti di varie etnie.

Dolcenera: "Com'è straordinaria la vita"
E' stata la vincitrice di Sanremo, sezione giovani, nel 2003 con "Siamo tutti là fuori". Ha vinto la seconda edizione del reality musicale "Music Farm" nel 2005. Di lei si ricorda l'interpretazione di alcuni fra i più grandi successi italiani fra cui "Sei bellissima" e "Pensiero stupendo", presenti nell'album "Un mondo perfetto". Dolcenera è artista sensibile al sociale: nel 2004 si esibisce nelle Carceri Minorili di Rebibbia e poi in quelle di Casal del Marmo. E' vicina anche al mondo dello sport: compone e interpreta nel 2005 l’inno del Campionato di Calcio Giovanile Nazionale, è testimonial dell’arrivo della Torcia Olimpica allo Stadio dei Marmi di Roma. Partecipa a Sanremo 2006 con "Com'è straordinaria la vita" . Il suo nuovo album, "Il popolo dei sogni" uscirà in concomitanza con la serata finale all'Ariston.

Simona Bencini: "Tempesta"
Nasce a Firenze il 31 Agosto 1969, in una famiglia in cui la musica e la passione per il canto erano di casa. Nel 1993 fa parte delle "Matte in Trasferta", gruppo di quattro donne tra cui l'amica Irene Grandi. Nel 1990 l'importante incontro con i Dirotta su Cuba: vi entra prima come corista, poi diviene lead vocal. Nel 1994, il primo contratto discografico e il primo singolo "Gelosia". Nel 1995 l’album di debutto Dirotta su Cuba. Nel 1997 sono a Sanremo con "E' andata così". Nel 2000 il terzo album "Dentro ad ogni attimo" vede l’esordio di Simona come autrice. Nel 2001 decide di lasciare i Dirotta su Cuba. E' solo nel 2005 che esce "Sorgente", primo album da solista. Al 56° Festival di Sanremo presenterà il brano "Tempesta", una canzone "tutta al femminile" che vede Elisa, compositrice delle musiche e Simona, autrice del testo, collaborare per la prima volta insieme.

Anna Tatangelo: "Essere una donna"
La sua carriera è molto legata a Sanremo: nel 2002, a soli 15 anni, vince la selezione dell’Accademia della Canzone di Sanremo, entrando di diritto al Festival, sezione giovani, dove vince con il brano "Doppiamente Fragili". Poi affianca Pippo Baudo nella trasmissione Sanremo Top, e nuovamente, nel 2003, partecipa al Festival nella sezione Big, insieme a Federico Stragà, con il brano "Volere Volare". Nello stesso anno esce il primo cd, "Attimo per Attimo", incluso il brano "Un nuovo bacio", in duetto con Gigi D’Alessio. Nel 2005 ripartecipa a Sanremo con "Ragazza di Periferia", scritto e prodotto da Gigi D'Alessio, con cui parte come ospite in Tour negli stadi in tutta Italia e nel mondo. Il 2006 si apre per lei con il debutto discografico in sudamerica, al quale si aggiunge quello sul mercato francese. Partecipa a Sanremo 2006 con “Essere una donna” scritto per lei da Mogol e D'Alessio.

Nicky Nicolai: "Lei ha la notte"
Lo scorso anno ha vinto Sanremo nella categoria gruppi con "Che mistero è l'amore" insieme a Stefano Di Battista Jazz Quartet.Di Battista diventerà suo marito. Nicky Nicolai, nata a Roma da genitori abruzzesi, come nella migliore delle tradizioni dei cantanti soul e gospel afro-americani si esprime da bambina nel coro della Chiesa. Nel 1992 inizia lo studio accademico del Canto Lirico, poi si diploma al Conservatorio di Bari. Dal 1996 al 1998 fa infatti parte del cast di due opere musicali, "La Bella e la bestia" e "La Cenerentola". Nel 2004 l'album di debutto, "Tutto passa" con ospiti eccellenti quali Lucio Dalla e Renzo Arbore in veste di crooner. Il Nicky Nicolai/Stefano Di Battista Jazz Quartet si esibisce nei più importanti palcoscenici italiani. A Sanremo 2006 "Lei ha la notte", precede la pubblicazione del nuovo album, il primo per Sony BMG.

Spagna: "Noi non possiamo cambiare"
La carriera di Spagna comincia a metà degli anni '80 dalla Francia con "Easy Lady", brano che scalerà le classifiche di tutta Europa. Stesso successo per "Call me", "I wanna be your wife" a "Lady Madonna". Nel 1994 la Disney la contatta per cantare "Il cerchio della vita" versione italiana di "Circle of life" di Elton John, colonna sonora de "Il Re Leone". Nel 1995 partecipa a Sanremo con "Gente come noi" : si piazza al terzo posto e insieme esce il cd "Siamo in due". L'anno dopo ancora a Sanremo, con "E io penso a te" . Nel 1997 esce l'album in italiano "Indivisibili".  Nel 1998 Spagna è ancora all'Ariston con "E che mai sarà", e due anni dopo è la volta di "Con il tuo cuore" . Nel 2001 Ivana si cimenta in un cd di cover italiane "La nostra canzone". Nel 2002 l'album in inglese "Woman" e l'anno dopo "L'arte di arrangiarsi". Nel 2005 torna a pubblicare un album di inediti "Diario di Bordo". Spagna torna al Festival con "Noi non possiamo cambiare" .