ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
1/9/2005

E' morto l'avvocato Aldo Bonomo

Era presidente Fininvest dal luglio '96

Si è spento la notte scorsa, dopo una breve malattia, il presidente della Fininvest, l'avvocato Aldo Bonomo. Aveva 76 anni, era nato a Torino nel 1929, era sposato con un figlio, e alla presidenza di Fininvest Spa era arrivato nel luglio del 1996. Bonomo era considerato uno dei massimi esperti italiani di diritto in campo radiotelevisivo.

La notizia della sua morte è stata data dal Gruppo Fininvest, che ha ricordato come dagli albori della televisione privata Bonomo aveva prestato attività di consulenza, di assistenza e di difesa per le imprese attive nel settore radiotelevisivo, anche nei giudizi di legittimità davanti alla Corte Costituzionale.

Autore di saggi in materia di diritto d'autore e dell'informazione, fino al settembre 1996 Bonomo era stato consigliere di amministrazione di Mediaset. Dal giugno 1995 era consigliere di amministrazione di Publitalia '80 e nel luglio 1996 aveva assunto la carica di presidente di Fininvest.

MARINA BERLUSCONI RICORDA IL PROTAGONISTA DELL'AVVENTURA DELLA TV COMMERCIALE IN ITALIA

Parole di cordoglio sono state pronunciate dopo l'evento dal vicepresidente di Fininvest Marina Berlusconi. "E" un momento tristissimo per l'intero Gruppo Fininvest e per me personalmente" ha commentato. "L'avvocato Bonomo è stato uno dei protagonisti della grande avventura imprenditoriale che ha portato alla nascita e all'affermazione della tv commerciale in Italia. Tutti noi gli dobbiamo moltissimo, ma credo che moltissimo gli debba l'intero mondo della comunicazione e del diritto".

"Era un punto di riferimento" ha aggiunto ancora Marina Berlusconi "non solo per le sue capacità professionali e la sua lucida intelligenza, ma anche per la saggezza, la serenità e la positività con cui sapeva affrontare e risolvere le situazioni più complesse. Senza mai dimenticare il rispetto e l'attenzione per le persone, con una integrità e una generosità che ne facevano un uomo davvero speciale".

CONFALONIERI: E' STATO L'UOMO DELLA LIBERTA' DEL DIRITTO DI TRASMISSIONE IN TV

"L'avvocato Bonomo ha accompagnato con la sua straordinaria sapienza giuridica i primi passi di Silvio Berlusconi nel mondo della televisione" ha commentato il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, ricordando che Bonomo "ha condotto mille battaglie legali nei tribunali di tutta Italia per affermare il diritto di trasmissione televisiva che ai tempi del monopolio equivaleva a un diritto di libertà di cui tutt'oggi godiamo i benefici".

"Questo compito di pioniere della modernizzazione del sistema televisivo italiano" rammenta ancora Confalonieri "è stato svolto da Bonomo lontano dai riflettori, da persona schiva e integerrima qual era. Ma a noi che lo conoscevamo bene resta un senso di vuoto per la perdita della sua grande umanità unita a uno stile pacato e una rigorosa saldezza di principi".