ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
5/5/2005

Happy Channel, arriva Call Center

Prima sitcom fatta da canale tematico

Si chiama Call center, una banda di svitati. E prima di partire a settembre su Happy Channel mette già a segno un record: è la prima sit-com prodotta da un canale tematico. Racconta con ironia chi si nasconde dietro a un consulto telefonico, sia esso affidato a un giro di tarocchi o a un finto orgasmo. "Nessuno dei personaggi - spiega il curatore Antonio Conticello - crede a ciò che fa e dice, a partire da Lea, la timida voce della sexy line".

"Tutti noi nella vita abbiamo chiamato almeno una volta un call center, così abbiamo pensato di mostrare al pubblico chi c'è dietro, chi li manda avanti: ragazzi che fanno questo lavoro per tirare a campare, magari per pagarsi gli studi o un'altra occupazione" puntualizza l'autore Gianluca Dell'Atti. Call center, una banda di svitati è stata presentata al Telefilm Festival di Milano. Presenti i protagonisti, il curatore Antonio Conticello, l'autore Gianluca Dell'Atti e il regista Marco Limberti.

Il call center, gestito dalla avida Luce (Beatrice Luzzi) è specializzato in lettura dei tarocchi, mondo dell'occulto ed erotismo. In 25 episodi vengono scandagliati i rapporti di lavoro, odio e amore, amicizia che nascono tra i colleghi e i loro clienti, spesso consolidati nel "Fusion", locale sotto l'ufficio meta dei "centralinisti", dopo l'orario di lavoro.

Le storie affondano i un contesto di vita quotidiana, in una cornice che nel ritmo richiama quella delle sit-com americane, con un paio di vicende che si intrecciano in ogni puntata, e una comicità di situazione arricchita da gag, sullo stile di esempi d'oltreoceano come Friends o Will and Grace.

Sette i protagonisti: Luce, il boss; Salvatore, ragioniere convertitosi in cartomante per necessità (Davide Paniate); Tonio, genio incompreso che consiglia i numeri da giocare al Lotto (Andrea Santonastaso); Lea, la ragazza timida delle telefonate erotiche; Madame Augusta, cartomante e madre di Luce (Clelia Piscitello); Amedeo, proprietario del locale sotto l'agenzia (Roberto Vandelli) e Molly, la barista (Giovanna Rossi).

Con la produzione di questa sit com e della prossima, dal soggetto ancora top secret, ma che sarà girata da settembre, "i canali tematici satellitari - ha rilevato Conticello - si affermano come laboratorio di creatività giovane: qui i ragazzi possono pensare e arrivare a vedere realizzate le loro idee". "Non è vero che comprare format dall'estero costa meno che produrre fiction, anzi - ha concluso il responsabile intrattenimento del canale tematico - 'Call center' per esempio ha un budget davvero modesto perché, quando c'è la possibilità di sperimentare qualcosa di nuovo, attori e registi accettano anche cifre inferiori al loro normale cachet".