FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Serie A, la Roma si butta via: rimonta Cagliari, è 2-2

Perotti la sblocca su rigore, poi la rete di Strootman. Prima Borriello, poi Sau fissano il pari

Serie A, la Roma si butta via: rimonta Cagliari, è 2-2

La macchia-Porto dell'Olimpico non è cancellata. La Roma non riesce a vincere al Sant'Elia nonostante il doppio, pesante, vantaggio. Mai dare per morto il Cagliari di Rastelli, in grado di recuperare da 2-0 a 2-2 nei minuti finali. Vantaggio giallorosso al 5' con Perotti, su rigore. Il raddoppio ad inizio ripresa, con Strootman. Poi lo show dei padroni di casa: prima Borriello, poi il colpo di testa di Sau per il pari di testa.

I fantasmi della Champions sono sui volti dei giocatori e i segni si vedono fin dall'uscita dagli spogliatoi: la fascia di capitano non è sul braccio di De Rossi ma su quello di Florenzi. Poi le scelte: Dzeko si siede in panchina, Bruno Peres va sulla sinistra. Il Cagliari mantiene la propria identità: Rastelli sceglie il 4-3-1-2 col giovanissimo Barella a lavorare sulla trequarti.

L'inizio è choc per i padroni di casa: sul piano dell'approccio Spalletti nei primi 5' ritrova subito grinta e meccanismi. Bruno Peres fulmina Storari dopo 55 secondi, ma trova l'esterno della rete. Al 5' Isla combina il pasticcio, stendendo El Shaarawy: rigore, il terzo in due partite per la Roma. Il tris di Perotti è quasi scontato. Il vantaggio però non giova ai giallorossi. La manovra si intoppa, Spalletti si arrabbia e la coppia Manolas-Vermaelen non dà certezze. La Roma del primo tempo costruisce solo una palla gol, al 14', quando Salah manda largo un piatto comodo. Di Gennaro sa muovere la palla e creare occasioni, Borriello fa male trovando spazi soprattutto dalla parte di Manolas, ma non solo. Szczesny è bravissimo a dirgli di no, ma è il palo il vero aiutante fidato del portiere polacco, sul colpo di testa a botta sicura proprio di Borriello al 43'.

Anche nella ripresa la partenza della Roma è sprint, lanciata anche dall'ingresso di Dzeko per uno spento El Shaarawy. Il gol arriva dopo un minuto ed è una piccola perla: lancio di Salah, sponda del bosniaco e botta ravvicinata di Strootman. L'olandese torna a segnare in Serie A dopo due anni e mezzo (ultimo gol in A il 18 gennaio 2014, Roma-Livorno). Ma il gol non chiude la partita. Perché i giallorossi non hanno il pallino del gioco e dietro sono vulnerabili. Al 56' Borriello riapre il match: gran giocata in area di Sau che mette a sedere De Rossi, Szczesny para ma sulla respinta il bomber è implacabile.

Il Sant'Elia si gasa: il ritorno in A merita una notte show. Lo spauracchio più grande, però, è Dzeko. Che gioca forse i 45' migliori da quando veste la casacca della Roma. Solo Storari decide che no, non sarà una serata firmata Bosnia. L'ex portiere della Juve dice no anche a Bruno Peres. Le occasioni ci sono, tante, per i giallorossi. Ma il predominio del campo, quello no. Perché il Cagliari è una splendida orchestra diretta da Di Gennaro. Le catene di destra e sinistra, con Murru-Ionita e Isla-Padoin, funzionano a meraviglia e costringono Spalletti a mettersi col 3-5-2.

Al 78' Sau segna: delirio, ma è fuorigioco, giustamente segnalato. Ma sono solo le prove generali. Il pareggio si materializza all'87': pennellata di Isla dalla destra e proprio Sau, il più piccolo, svetta di testa (un po' come Zola, una decina di anni fa, contro la Juve). Gol, delirio, pareggio. Le emozioni non finiscono, la Roma prova a buttarsi in avanti, Florenzi sfiora il 2-3. Sfiora, appunto. Spalletti si getta a terra per la disperazione: finisce 2-2. I giallorossi devono ancora ritrovarsi.

LE PAGELLEStorari 7 - Tiene letteralmente in piedi il Cagliari, con tante parate decisive, soprattutto su Dzeko.

Di Gennaro 7 - Che bravo, che piede, che personalità. Non una scoperta, certo, ma dirige la squadra e guida la rimonta.

Sau 7,5 - Serata di gloria: inventa la giocata per il gol di Borriello, segna un pari esaltante di testa. Una notte da Magic-Box, alla Zola.

Bruno Peres 6,5 - Prendere o lasciare, il brasiliano è questo. Devastante in avanti (sfiora due gol), si esprime anche bene a sinistra. Ma è in ritardo quando Borriello gli scappa e prende il palo.

Dzeko 7 - 45' di classe e qualità. Subito la sponda per Strootman, poi tante giocate, da trascinatore. Con lui la Roma è migliorata, Storari gli ha detto no.

Florenzi 5,5 - Due fasce: quella di capitano e quella destra. Ha sulla coscienza il disimpegno sbagliato da cui nasce il gol di Borriello.

IL TABELLINOCAGLIARI-ROMA 2-2

Cagliari (4-3-1-2): Storari 7; Isla 6, Salamon 6,5, Bruno Alves 6, Murru 6; Padoin 6 (26' st Giannetti sv), Di Gennaro 7, Ionita 6,5; Barella 6,5 (34' st Deiola sv); Sau 7,5 (46' st Munari sv), Borriello 7.
A disposizione: Rafael, Colombo, Pisacane, Krajnc, Capuano. Allenatore: Rastelli 7
Roma (4-3-3): Szczesny 6,5; Florenzi 5,5, Vermaelen 5,5, Manolas 5, B. Peres 6,5; Nainggolan 6, De Rossi 5,5, Strootman 7 (34' st Paredes sv); Salah 5,5, Perotti 6 (19' st Fazio 6), El Shaarawy 5,5 (1' st Dzeko 7).
A disposizione: Alisson, Emerson, Seck, Marchizza, Iturbe, Ricci, Gerson, Sadiq. Allenatore: Spalletti 6

Marcatori: 5' su rig. Perotti (R), 1' st Strootman (R), 11' st Borriello (C), 42' st Sau (C)
Ammoniti: Isla, Murru, Salamon, Florenzi
Espulsi: -
Arbitro: Mazzoleni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali