2/2/2008

Maradona, niente scuse a inglesi

"Hanno tradotto male l'intervista"

Un'invenzione per porre tregua a una polemica che dura da oltre vent'anni. Il "Sun" ha mentito sulle presunte scuse di Diego Armando Maradona agli inglesi per il gol segnato con la mano a Messico '86. Parola del Pibe de Oro: "Parlerò con il traduttore - ha detto a "La Red" - Hanno cambiato il contenuto dell'intervista. Ho detto solo che era passato tanto tempo e che ormai non si poteva più tornare indietro".

Aveva fatto certamente scalpore la "conversione" per un gesto mai ripudiato e di cui è sempre andato orgoglioso. Una confessione fasulla, o meglio, la cui traduzione è stata interpretata a uso, consumo e piacere della stampa inglese nel tentativo di redimere dal peccato Diego Armando Maradona e di far emergere la verità come torto subito dall'Inghilterra. E invece il pentimento non c'è stato, colpa di una traduzione poco rispondente alla realtà delle dichiarazioni e che ha fatto infuriare l'ex Pibe de Oro il quale ha affermato a una radio argentina come il contenuto dell'intervista pubblicata sul "Sun" sia stato travisato. La versione definitiva sulla "Mano de Dios", il gol così ribattezzato perché segnato da Maradona che beffò Shilton con la mano durante i quarti di finale a Messico '86 nella gara che vide la sconfitta dell'Inghilterra per 2-1 da parte della nazionale albiceleste, è stata data.

Maradona avrebbe dichiarato soltanto come non si potesse cambiare il corso degli eventi ormai passati, ma mai avrebbe ripudiato quel gesto diventato così celebre nella storia del calcio. Dunque, nessuna scusa pubblica da parte dell'ex stella argentina, la "Mano de Dios" ha preservato il suo fascino vissuto per oltre vent'anni tra sberleffo, furbizia e, soprattutto, rancore britannico.