19/11/2007

Ibra, maestro di dribbling per Uefa

In video il nerazzurro insegna segreti

Zlatan Ibrahimovic ora oltre ad allietare i tifosi nerazzurri sul campo, ora si mette anche ad insegnare il dribbling con una lezione su Uefa.com nella sezione 'Training ground'. Lo svedese č stato uno dei giocatori scelti dal sito della federazione che governa il calcio europeo per insegnare il fondamentale. Forse a Nyon hanno la speranza che vedendo Ibra anche altri giocatori possano diventare bravi come lui.

Ha trascinato la sua Inter in vetta al campionato ed al girone di Champions, ora Ibrahimovic fa anche il professore. Di cosa? Di dribbling, ovviamente. L'attaccante svedese, per il sito ufficiale dell'Uefa, insegna come saltare un avversario ai pių piccoli e non, anche se resterā difficile eguagliare le sue magėe.
"Vi insegno come si fa - inizia cosė lo svedese nel video - Non ci sono tanti calciatori che sono capaci di eseguire un dribbling facendolo sem­brare un gesto facile. Ve ne dico tre: Simao Sabrosa, Cristiano Ronaldo e, ultimo ma non ultimo, io". Parte poi la lezione: "Un attaccante deve cercare di rendere il pių difficile possibile la vita al difensore. Non sempre riesce, anche i migliori possono essere fer­mati". 

Tutto bellissimo, ma c'č un neo. Nel filmato della lezione, si vede una volta Ibra in maglia nerazzurra durante una partita: in Valencia-Inter della passata Champions League. Una delle prestazioni peggiori da quando č a Milano, coincisa con l'eliminazione della squadra di Mancini dall'Europa. All'Uefa, potevano sicuramente trovare immagini migliori, anche in tempi recenti, come lo straordinario gol del 4-2 contro il Cska Mosca del 7 novembre scorso.