12/9/2007

Ciclismo: Spagna boicotta Mondiale?

Se L'Uci non ammetterà Valverde

La Federciclismo spagnola minaccia di boicottare il Mondiale di Stoccarda se l'Uci non toglierà il veto sulla partecipazione di Alejandro Valverde, per il presunto coinvolgimento nell'Operacion Puerto. "Non abbiamo ricevuto risposte dall'Uci - ha spiegato il presidente della federazione iberica Fulgencio Sanchez - Se decidesse di escludere Valverde, prenderemo in considerazione anche il ritiro della squadra dal Mondiale".

Una controversia che potrebbe avere conseguenze importanti per il movimento ciclistico internazionale. La Spagna potrebbe tirarsi fuori dal novero delle squadre che prenderanno parte ai Mondiali in programma sulle strade di Stoccarda dal prossimo 25 settembre. Questione della discordia il caso Valverde e il veto posto dall'Uci sulla partecipazione dell'iberico alla rassegna irifdata a causa di un suo presunto coinvolgimento nell'Operacion Puerto.

"Bisogna vedere fino a dove voglia arrivare l'Uci - ha spiegato il presidente della federciclismo spagnola Sanchez - Tuttavia, non ha risposto alla lettera di Alejandro Valverde, ma è normale perché è nel suo stile. E' possibile che vogliano tirarla avanti fino alla fine per non lasciarci il tempo per reagire. Spero che questa settimana ci rispondano. Ora non difendiamo l'immagine di un ciclista se non quella del nostro Paese e dobbiamo restare tutti uniti per difenderci". Sull'Operacion Puerto, il presidente ha affermato che l'Uci ha solo "messo un nome in qualche punto in cui c'era un'abbreviazione, ma non giustifica niente".