ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità

8/10/2006

Striscioni: vince slogan su Moggi

Concluso il concorso "Sandro Ciotti"

E' stato dichiarato il vincitore del concorso "Sandro Ciotti" che ha premiato lo striscione più simpatico esposto in tutti gli stadi d'Italia. Il riconoscimento è andato a Simone Fiarè dell'Inter Club di Novate Milanese che ha proposto come oggetto del suo slogan, il discusso Luciano Moggi. "Moggi erano più sicuri i pizzini", questa la scritta. Secondo posto per "Moggi chiama i mie professori per cambiarmi la pagella".

Ebbene sì lo scudetto degli striscioni è stato assegnato. Un campionato, o meglio una contesa dove l'abilità non è stata esibita sul terreno di gioco, ma sugli spalti di ciascuno stadio d'Italia. Ilarità, genialità, brillantezza e autoironia le caratteristiche che hanno permesso a Simone Fiarè di conquistare il tricolore della fantasia. Protagonista indiscusso della vittoria il riferimento alle vicende che hanno scosso il mondo del calcio in questi mesi ed in particolar modo al personaggio più discusso in Italia nell'ultimo periodo. "Moggi, erano più sicuri i pizzini", racchiude un giocoso slogan, un misto tra rabbia, verità e voglia di sdrammatizzare tutto quanto accaduto. L'esponente dell'Inter Club di Novate Milanese è stato dichiarato vincitore dal presidente di giuria Gianni Petrucci. Tra i giurati anche il direttore di Tgcom Paolo Liguori, il giornalista tv Sandro Piccinini e Cristiano Militello che per "Striscia la Notizia" cura una rubrica dedicata proprio ai migliori striscioni esposti in tutti gli stadi d'Italia.

Il secondo posto è stato conquistato dall'autore di uno striscione ancora su Moggi: "Moggi chiama i miei professori per cambiarmi la pagella'', mentre la terza piazza è andata all'Inter Club di Novate Milanese per uno slogan autoironico rivolto alla squadra del patron Massimo Moratti, un laconico "Vi tifiamo per inerzia".