ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità

23/8/2006

Il Chievo saluta la Champions

Veneti pareggiano 2-2 con il Levski

Il Chievo saluta con rammarico la Champions League per giocare in Uefa: la formazione veneta non va oltre il 2-2 interno contro il Levski Sofia nel ritorno del terzo turno preliminare. All'andata la squadra di Pillon era stata sconfitta per 2-0. Bulgari in vantaggio nel primo tempo con Telkiyski, poi raddoppio ad inizio ripresa con Bardon. Amauri realizza una doppietta che poi non basta a recuperare lo svantaggio.

LA PARTITA:

E' un Chievo generoso, ma tremendamente sprecone quello che si presenta in campo per giocarsi la qualificazione alla fase a gironi di Champions. Il Levski non è squadra da temere, ma in contropiede fa male. La difesa scaligera soffre la velocità delle punte avversarie e in attacco Amauri e Pellissier non pungono salvo qualche mischia in area di rigore. Se all'andata la squadra di Pillon ha fallito numerose occasioni per mettere a segno qualche gol, il ritorno è stato comunque al dì sotto delle aspettative. Il Chievo ha fatto fatica a trovare varchi liberi, anche perchè in avanti è mancato qualcosa di importante e di significativo. La favola, dunque, si conclude qui: i modesti bulgari, prima squadra nazionale a guadagnarsi la fase a gironi, hanno segnato alla fine del primo tempo quella rete che ha steso da tutti i punti i vista i veneti. La mancanza di esperienza e la consapevolezza di non poter proprio sbagliare non hanno lasciato scampo ai padroni di casa. Che hanno bucato il primo tempo. Subendo la rete dei bulgari, che ha chiuso inesorabilmente i giochi. Poi si è andati avanti solo per onor di firma, per onorare una competizione conquistata a tavolino, ma che ha comunque coronato una magnifica realtà (non favola) di provincia, compresi i due gol di Amauri, i primi del club scaligero nella massima competizione europea. Resta una coppa Uefa da giocare, ma il treno che è passato era uno di quelli da non dover perdere. Peccato.


GOL, OCCASIONI E MOMENTI CLOU:

1'CHI
: Pellissier subito a terra dopo un contrasto aereo. Ha subìto una testata
4'CHI: Zanchetta tenta un destro da fuori area, para facilmente Pektov
8'CHI: Colpo di testa largo di Mandelli
10'CHI: Respinta punizione di Zanchetta, sugli sviluppi dell'azione Amauri arriva in ritardo a centroarea
18'CHI: Colpo di testa di Zanchetta, la sua sponda a centroarea è preda di Petkov
27'CHI: Colpo di testa di Amauri, plastica parata di Petkov
32'CHI: Suggerimento filtrante di Zanchetta in area bulgara, si perde nel nulla
35'LEV: GOL dei bulgari con Telkiyski. Il giocatore del Levski segna con un sinistro al volo dopo un palleggio che trafigge Sicignano
43'LEV
: Destro secco di Borimirov dalla grande distanza: tutto facile per Sicignano

47'LEV: GOL dei bulgari con Bardon, che realizza con un diagonale debole ma angolato
49'CHI: GOL dei veneti con Amauri che mette a segno un bel colpo di testa
52'CHI: Destro violento di Zanchetta, bravo Petkov a distendersi in angolo
54'CHI: Discesa sulla sinistra di Lanna, che si allunga troppo la palla e sbaglia il cross
62'CHI: Colpo di testa alto di Semioli da buona posizione su cross da sinistra
71'CHI: Colpo di testa centrale di Amauri su angolo dalla destra, para a terra Petkov
75'CHI: Destro a girare di Wagner, para Sicignano
82'CHI: GOL dei veneti con Amauri. L'attaccante realizza il pareggio con una deviazione in area bulgara su cross da destra di Luciano

TABELLINO:

CHIEVO-LEVSKI SOFIA 2-2

CHIEVO (4-4-2): Sicignano, Malagò, Mandelli, Mantovani, Lanna, Semioli (72' Luciano), Sammarco, Giunti (65' Marcolini), Zanchetta, Amauri, Pellissier (59' Tiribocchi).

LEVSKI SOFIA
(4-2-3-1): Pektov, Milanov, Topuzakov, Tomasic, Lucio Wagner, Richards, Borimirov, Telkiyski (77' S.Angelov), Bardon, Yovov (92' Koprivarov), Domovchiysky (71' Angelov).

Arbitro: Batista (Por)

Marcatori: 35' Telkiyski (Lev), 47' Bardon (Lev), 49' Amauri (Chi)

Ammoniti: Wagner, Tomasic, Petkov (L), Sammarco, Marcolini (C)
Espulsi: Lanna (C), Wagner (L)