FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

6/7/2009

Le atmosfere nascoste di Casalino

L'autore di Giusy pubblica un album

Dietro "Novembre" e "Non ti scordar mai di me", oltre a Tiziano Ferro, c'è lui: Roberto Casalino. Il cantautore presenta a Tgcom il nuovo disco "L'atmosfera nascosta" in cui canta l'amore sofferto ma anche la rinascita e rivela come mai è così legato a "Hallo Spank" e "Il Tulipano Nero".

Come mai hai deciso di intitolare il disco "L'atmosfera nascosta"?
In origine “L’atmosfera nascosta” era il nome di un evento che organizzavo per il mio fanclub ogni anno. Si trattava di un concerto privato, a numero chiuso, all’interno della sala prove dove arrangio i miei brani con la mia band di sempre. A ciascun partecipante veniva consegnata una lista di mie canzoni (circa una trentina) e il concerto iniziava con la prima richiesta del pubblico. E si procedeva così, per alzata di mano, seguendo una scaletta personalizzata al momento dai fan stessi. L’idea era di fare un concerto inedito nel luogo in cui una canzone arriva “nuda”, voce e chitarra, per essere poi vestita con un arrangiamento. Volevo condividere con gli altri l’atmosfera che si nasconde dietro ogni singolo pezzo, per l’occasione suonato così come era nato in origine. Credo che ripeterò l’evento anche quest’anno. Ho deciso di dare questo titolo al mio primo album, perché racchiude in sé 14 brani che hanno un’atmosfera celata, che può essere colta da chi ha un orecchio attento e un cuore sensibile.
 
Per quanto tempo hai lavorato a questo album?
Il disco racchiude circa 8 anni di scrittura: pezzi come “Grazie” e “L’atmosfera” risalgono al 2001, fino ad arrivare al più recente (“Amore universale”) scritta nel 2008. Dalla seconda metà del 2008 io e il mio produttore e arrangiatore, Mario Zannini Quirini, abbiamo rimesso le mani su quei pezzi arrangiati qualche annetto fa per renderli più vicini al mio modo di “sentirli” oggi. E’ un disco sofferto, che ha avuto una lunga gestazione e che mi racconta al cento per cento.

Ultimo aggiornamento ore 11:23


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark