FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

5/5/2008

"Profondo Rosso", brividi in musica

A Milano il musical con Michel Altieri

Ha terrorizzato almeno tre generazioni di fan del thriller a tinte forti. Ora "Profondo Rosso", capolavoro di Dario Argento, anche un musical che approda al Teatro Smeraldo di Milano dal 6 maggio. Protagonisti dello spettacolo, adattato da Marco Daverio e diretto da Marco Calindi, sono Michel Altieri e Silvia Specchio. "Il film solo lo spunto - avverte Altieri a Tgcom - per dare vita un musical dai risvolti paranormali".  

Se, come avverte Marco Daverio, "portare dal teatro al cinema facile ma il contrario sempre un'operazione improba", il trucco per superare le difficolt stato trasformare il film di Dario Argento in qualcosa di diverso. Intanto il protagonista, Mark Harris (interpretato da Michel Altieri) non pi un jazzista come nell'originale ma un cantante rock e inoltre pi l'azione si svolge nel 2008. Su due elementi si poi puntato: il teatro e l'aldil.

Quasi come se Daverio avesse voluto ampliare il discorso paranormale solo accennato da Argento nel film e poi sviluppato in altre opere come "Suspiria" e "Inferno", in questo caso le vittime diventano protagonisti dell'azione anche dopo la loro morte, sotto forma di spiriti che tornano.

Quindi il teatro, divenuto, per esigenze scenica, l'unico ambiente in cui la storia prende forma. Ma stata anche una precisa volont di Dario Argento, che ha seguito la realizzazione dello show passo passo, che ha voluto che il musical si ispirasse al teatro francese de Grand Guignol.

Pur se con una ridotta quantit di sangue rispetto al film ("Sul grande schermo una goccia diventa devastante per il pubblico, a teatro bisogna pensare anche agli spettatori dell'ultima fila" avverte il regista Marco Calindri), tra balletti, canzoni, effetti speciali e una scenografia magniloquente dove l'elemento "specchio" la fa da pardone, ci sar comunque di che divertirsi. Senza dimenticare le musiche, curate da Claudio Simonetti che ha riarrangiato alcuni pezzi della colonna sonora originale composta insieme ai Goblin e vi ha aggiunto tutte le parti cantate.

Durante la presentazione avvenuta al teatro Smeraldo, Michel Altieri, che del musical diventato negli ultimi anni il portabandiera italiano (nel suo carnet "Rent", "I promessi sposi", "Il ritratto di Dorian Gray" e "Cirano de Bergerac"), tiene a sottolineare la qualit della messa in scena, non senza un pizzico di polemica. "Questo uno spettacolo curato, con splendidi costumi, una scenografia curatissima, degli attori di qualit e non abbiamo ripreso un musical americano gi pronto ma stato fatto tutto da zero".

La frecciatina arriva nei confronti di chi al teatro preferisce altre vie... "Forse l'attenzione che ho avuto in questi anni dovuta al fatto che incrano un ruolo, quello dell'attor giovane che insegue una via di qualit, che in Italia mancava da tempo. Certo, ho avuto la fortuna di essere stato scoperto da un personaggio come Luciano Pavarotti che mi ha permesso di studiare negli Stati Uniti, ma ho comunque tenuto a preservare una certa qualit. Offerte per reality me ne sono arrivate parecchie, ma quando mi dicevano 'cos porti il giovane teatro italiano in televisione', io rispondevo, 'no, cos lo uccido... che credibilit avrei dopo essermi fatto vedere in mutande per un mese su un'isola deserta?'".

INFORMAZIONI
Teatro Ventaglio Smeraldo
Piazza XXV Aprile 10 - Milano
Tel. 02.29006767
www.officinesmeraldo.it