FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Fenomeno Duffy: "Canto il sesso"

Lʼinterprete di "Mercy" a Tgcom

Perfettina, bionda e con due occhi chiari che rapiscono.

Ecco la 23enne, qualcuno maligna che ne abbia di più, Duffy (vero nome Aimee Anne) che spopola con "Mercy" che parla "dell'esplosione della chimica che scatta quando c'è attrazione sessuale". Non c'è da stupirsi visto che è "fidanzata con un famoso musicista". Il suo disco ricco di sonorità anni '60, "Rockferry" è al sesto posto della top ten italiana, ma non paragonatela ad Amy Winehouse...

L'entourage di Duffy aveva raccomandato: "Niente domande su Amy Winehouse". E a ben pensarci non si capisce perché dal momento che il mondo di Amy e quello di Aimee, ops Duffy, non coincidono dal momento che sono molto diverse. L'unica cosa che le accomuna è la tecnica vocale imparata alla BRIT School di Croydon.

Duffy, che si è esibita in uno showcase ospite a Milano di Dolce & Gabbana, ha mostrato padronanza sul palco, esecuzione impeccabile, mossettine a tempo e soprattutto una grande determinazione. La stessa che le ha permesso sei mesi fa di firmare per una major come la Universal e scalare le classifiche europee con l'album di debutto "Rockferry", anche se il primissimo disco non ufficiale risale al 2004 dal titolo "Aimee Duffy".

E pensare che il primo approccio alla musica per l'artista avviene quando "ho chiesto in prestito una videocassetta da mio papà con registrate le puntate dello show televisivo degli anni '60 'Ready, Steady, Go!'. C'erano i Beatles, i Rolling Stones e tanti altri così ricchi di energia!".

Senza un filo di trucco e con due orecchini di perle a coronare il viso su cui poggia una lunga chioma bionda Duffy ci tiene a precisare che "la musica non è un gioco da ragazzi. So benissimo cosa vuol dire questo lavoro e ho comunque una grande forza dentro di me che mi spinge ad andare avanti con determinazione". E in effetti di strada ne ha fatta parecchia la ragazzina che da un piccolo paese del Galles si spostava nella metropoli londinese (due autobus e due treni) più volte a settimana per lavorare con il suo produttore Bernard Butler (ex chitarrista degli Suede).

Ma della piccola provincia "dove non c'è nulla se non un cinema e qualche negozietto sparso qua e là, mi manca il fish&chips (un piatto tipico inglese di pesce fritto e patatine)". In fondo Duffy è proprio una gran brava ragazza...

Andrea Conti