FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

11/4/2008

Mariah Carey, promossa a metà

Esce l'atteso album "E=MC²"

Arriva in Italia "E=MC²", il disco che in America esce il 15 aprile ma che sta già totalizzando record di prenotazioni mentre "Touch My Body" dà del filo da torcere a "4 Minutes" di Madonna e Timberlake nella chart dei singoli. Mariah Carey è tornata alla musica con un fisico mozzafiato (qualcuno dice frutto di un bravo chirurgo estetico) e 14 brani inediti. Un lavoro però non al livello del precedente "The Emancipation of Mimi" (2005).

Ma non disastroso al livello di "Rainbow" (1999) e "Glitter" (2001). Non mancano le ballad della 'Mariah dei vecchi tempi' come il brano che chiude la tracklist "I wish you well" (solo piano e voce), "I stay in love" e "Last kiss".

Mentre la 'nuova Mariah' si propone con "Thank 4 nothing", i duetti efficaci con Damian Marley in "Cruise control" e "Migrate" con T-Pain . E ancora con il brano dance gradevolmente trash anni '70 di "I'm that chick" e le reminiscenze alla Barry White di "ll be lovin'u long time".

Fin qui un buon album. Ma le canzoni sono quattordici e la diva del pop si perde qui e lì con un duetto non riuscito come quello con Young Jeezy in "Side effects" o il beat ripetitivo di "O.O.C." ("out of control"), non dimentichiamo il singolo (sbagliato) "Touch My Body".

Nell'impianto generale si nota una certa ripetitività delle melodie, ma ad alcuni brani ad effetto e gradevoli all'ascolto se ne alternano altri che inducono l'ascoltatore a saltare e gustare il successivo. Dunque un lavoro discografico tutto sommato discreto, ma non eccellente. Se siete i fan degli acuti 'storici' ed inconfondibili di Mariah Carey andate a rispolverare "Music Box" (1995) o "Daydream" (1995), questo è il disco che non fa per voi.

Andrea Conti