FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

31/1/2008

La preghiera laica dei Baustelle

A Tgcom Bianconi presenta Amen

Anticipato dal singolo "Charlie fa surf", il 1 febbraio esce "Amen" , quarto album dei Baustelle. C un po' di tutto nelle 15 tracce presentate a Tgcom dal leader della band Francesco Bianconi: "Alfredo" dedicato ad Alfredino Rampi morto in un pozzo nel 1981 ("brano difficile da comporre"), l'omaggio al western di Leone con "gli eroi tra il bene e il male" e Milano con "la stazione che di notte si trasforma e diventa surreale".

Nelle note dellalbum scrivi: Lidea di Dio e il concetto di Sacro sono andati a farsi fottere. Possiamo legare questo concetto allepisodio del rifiuto del Papa di recarsi alla Sapienza?
Direi proprio di s. E chiaro a tutti che la Chiesa oggi sia soprattutto una istituzione. C da sempre lingerenza nella vita civile e politica italiana. Secondo me la Chiesa deve essere cristiana, tollerante e rispettosa. Sono senzaltro per una visione laica dello Stato. Forse il caso La Sapienza stato gonfiato ma sono contento che ci sia stata una reazione in unItalia addormentata nelle coscienze.

In Antrophagus racconti della Stazione centrale di Milano in modo surreale. Crocevia di tanta violenza e via vai di molteplici razze.
La piazza della Stazione un microcosmo e ce n per tutti i gusti: trans, badanti dellest, rumeni, ladri, extra comunitari che si picchiano, che si accoltellano. E un luogo di arrivi e partenze. Non si pu non notare la sua atmosfera surreale al calar della sera.

Perch  hai voluto ricordare in Alfredo la vicenda di Alfredino Rampi, il bambino scivolato e morto dentro un pozzo nel 1981?
E stato molto traumatico per me vedere a quei tempi alla tv levolversi del dramma di quel bimbo. Ero molto piccolo anche io e allora mi sono reso conto di come potesse essere la morte e di come la si potesse vedere in modo cos concreto. E stato difficile comporre questa canzone e ho lavorato di immedesimazione. Con fatica ho ripercorso un viaggio verso la parte di me che avevo rimosso.

Non mancano i riferimenti al western di Sergio Leone in questo album. Cosa ti affascina di quelle storie?
Sono un appassionato di cinema e di Leone non potevo che notare la produzione artigianale dei suoi film. Temi che poi sono stati ripresi dagli americani negli anni 70 con il ciclo di spaghetti western. Mi hanno sempre affascinato di quei film luso disperato della violenza e lidea romantica di comerano gli americani. E poi gli eroi sempre in bilico tra il bene e il male.

Ne Il liberismo ha i giorni contati canti che la societ regolata dalleconomia. La politica e la magistratura no?
Quello che stiamo attraversando un periodo etico molto brutto. In qualche modo la politica cambiata e credo che proprio il libero mercato abbia macchiato il senso di far politica.

Sia chiaro nonostante il titolo dell'album i Baustelle non hanno nessuna intenzione di screditare la Chiesa o di lanciare anatemi religiosi. Si respira in tutte le canzoni insoddisfazione verso la nostra societ e soprattutto "una realt storica orrenda, ma nononostante ci c' anche una tensione verso l'alto, la ricerca di un altro Mondo possibile, un guardare il cielo e le stelle. E alla fine dei conti ne sono felice - conclude Francesco Bianconi - qualsiasi cosa voglia dire".

Nel nuovo lavoro della band sono presenti importanti ospiti e numerose collaborazioni: Sergio Carnevale, Carlo U. Rossi, unorchestra darchi, una sezione fiati, Francesca Genti, il musicista etiope Mulatu Astatke, Beatrice Antolini, il Maestro Alessandro Alessandroni, Beatrice Martini e altri.

Questa la track list dellalbum: E cos sia, Colombo, Charlie fa surf, Il liberalismo ha giorni contati, Laeroplano, Baudelaire, L, Antropophaus, Panico!, Alfredo, Dark room, Uomo del secolo, La vita va, Ethiopia, Andarsene cos.

Andrea Conti