FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

27/10/2007

Mantovani: "Sono malata da 13 anni"

"Nessun disaccordo con figlie Luciano"

"Ho deciso di rompere il riserbo per difendere due persone Luciano e mia figlia Alice". Lo ha affermato Nicoletta Mantovani, vedova di Luciano Pavarotti, in un'intervista televisiva. "Sono malata da 13 anni, l'ho scoperto appena iniziata la storia con Luciano e lui mi ha amata ancora di pi". La Mantovani parla anche del rapporto con le altre figlie del tenore: "Nessun disaccordo, Luciano ha lasciato tanto per tutti".

"Finch hanno insultato me, io mi posso difendere, Luciano no, non pu pi - ha evidenziato la Mantovani intervista da Fabio Fazio durante il programma di Rai 3 'Che tempo che fa' - hanno offeso una persona che amava tutti e amava la vita".

Alla domanda sulla precedente famiglia del grande tenore, Nicoletta Mantovani ha risposto: "Tra di noi c' accordo totale, tutti vogliamo rispettare la volont di Luciano". "Si parlato tanto di questo trust americano - ha detto la Mantovani - ma credo che Luciano avesse voluto cos indicare che la casa di New York era destinata a me non come valore ma solo come casa nel senso che stata la nostra casa di sempre, la nostra casa dove abbiamo vissuto i nostri momenti pi belli. Ma il valore di questa casa poi verr chiamiamolo 'scontato' dall'eredit quindi non viene tolto nulla agli altri".

"Su questo noi ne parliamo con le figlie, non abbiamo nessun tipo di problema - ha aggiunto - non c' neanche da dire 'raggiungeremo un accordo': l'accordo c' gi".

"Gli amici veri"
"Luciano amava tantissimo la gente, tantissime persone venivano a casa ogni giorno". Cos Nicoletta ha raccontato delle amicizie che circondavano il marito. "Gli amici veri sono stati quelli dell'infanzia - ha detto ancora la Mantovani - quelli che lo hanno seguito sin dall'inizio, persone devote che hanno ricambiato la profonda amicizia sincera". La Mantovani ha poi annunciato un'iniziativa che si dovrebbe tenere l'estate prossima e sulla quale dovrebbe lavorarci Franco Zeffirelli.

Malattia scoperta sin da subito
"Io ho scoperto di essere malata all'inizio della nostra storia con Luciano, quindi 13 anni e mezzo fa e a quel punto era sei mesi che eravamo insieme e gli ho detto: torno indietro, in Italia, eravamo sempre in viaggio, mi far curare, non voglio essere un peso per te, lui mi disse ieri sera ti amavo oggi ti adoro". "Quello che stato sempre fondamentale per me - aggiunge Nicoletta - stata l'accettazione da parte di Luciano: la tua malattia fa parte di te, come una parte del tuo carattere, mi diceva". E, sottolinea commossa la giovane vedova di Pavarotti: "Essere accettati molto importante, non ti fa sentire una persona malata".