ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
23/3/2007

Sir Elton John compie 60 anni

Concerto al Madison Square Garden

Tutti gli amici, vip, parenti e fan, faranno gli auguri a Elton John il 25 marzo per i suoi 60 anni, in occasione del concerto al Madison Square Garden di New York. I biglietti sono da tempo esauriti. Chi non potrà esserci potrà seguire l'evento in Rete (dalle 2,30 ora italiana del 26 marzo), tramite il sito Msn. In scaletta, i migliori brani del baronetto da "Goodbye Yellow Brickroad" a "Your song", fino a "Crocodile Rock" e "Candle in the wind".

Elton John (Afp)

C'è grande attesa anche in Italia per la tournée "The red piano", che vede l'artista sul palco con un piano rosso e le scenografie di David LaChapelle, divo della fotografia. Appuntamento in Piazza San Marco, a Venezia, il 5 e il 6 giugno dopo aver suonato a Siviglia, Versailles e prima di Mosca. Prezzi da 150 Euro a 1000 Euro.

Nella sua carriera Elton ha venduto quasi 300 milioni di copie dei suoi dischi, e negli anni '70 già guadagnava otto milioni di dollari netti. E' un autore, pioniere della beneficenza, vincitore di Grammy, Oscar, Tony e BRIT Awards, campione d’incassi a Broadway e benefattore del calcio. E’ il cantautore di successo più longevo della sua generazione e anche il più decorato.

"Captain Fantastic" è stato il primo album a debuttare al numero 1 della classifica di Billboard. E' uno dei successi del cantautore che ha sempre avuto un singolo al debutto nella top 40 della Hot 100, ogni anno dal 1970 al 1995 incluso.

Tra le curiosità della lunga carriera di Elton l'incontro tra lui e John Lennon che produce il brano "Whatever Gets You Through The Night". La loro famosa scommessa - che se fosse arrivato al numero uno, Lennon avrebbe raggiunto Elton sul palco del Madison Square Garden di New York- regala un concerto per sempre impresso nella storia, purtroppo l’ultima apparizione di Lennon.

Elton John (Afp)

Il musicista è sempre in prima linea anche nel sociale. Nel 1992 nasce la Elton John AIDS Foundation nel 1992 negli USA, e nel Regno Unito l’anno seguente. Si impegna per i fondi per quanti soffrono a causa del virus HIV in tutto il mondo.

"ZITTITE I BIGOTTI OMOFOBICI"
Anche alla vigilia del suo compleanno sir Elton non perde il vizio di sparare a zero. La star ha lanciato un appello sulla rivista New Statesman in cui invita il pubblico a 'zittire i bigotti' omofobici. Il musicista britannico, che nel 2005 ha celebrato l'unione civile con il suo partner David Furnish, ha fatto un particolare riferimento all'omofobia che ancora pervade molte nazioni europee: "Le manifestazioni gay sono vietate in alcuni paesi dell'est Europa. Uomini e donne vengono perseguitati e aggrediti ogni giorno soltanto per chi amano".

ONLINE 30 ALBUM DELL'ARTISTA
Entro la fine di questo mese gli oltre 30 album dell'artista potranno essere scaricati legalmente da internet. "Sapevo che bisognava prestare molta cura per far uscire l'intera discografia - fa sapere il cantante - e ora che tutto è pronto sono contento per i miei fan". Gli album saranno disponibili su iTunes dal 26 marzo al 30 aprile.

Elton John (Afp)

UNA VITA DI SUCCESSI ED ECCESSI
La passione per l'eccesso di Reginald (ma pare che solo la mamma lo chiami così) Kenneth Dwight, che è il suo vero nome, è celebre almeno quanto le sue canzoni e la sua amicizia con Lady Diana. In fondo un pianoforte rosso e l'immaginario di LaChapelle sono poca cosa rispetto a quando saliva sul palco vestito da pollo, con scarpe dalla zeppa di mezzo metro, in un turbinio di parrucche, occhiali e abiti di scena sfavillanti. Per non dire della foga che ha messo nel consumare cocaina e poi nel raccontare per anni l'inferno e la guarigione. O delle spese folli, come la casa da 5 milioni di sterline al centro di Londra, perfettamente arredata con tende di Versace dove non ha mai messo piede.

L'immagine, il personaggio pubblico e la sua debordante mondanità hanno sempre messo in pericolo la credibilità di Elton John e il suo indiscutibile talento di autore pop che dal '94 è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, mentre dal '98 la Regina Elisabetta II lo ha fatto Cavaliere. Elton-Reginald è stato un bimbo prodigio del pianoforte e ha fatto studi serissimi. Ma la febbre del rock'n'roll lo ha strappato ai conservatori e lo ha portato sui palchi di tutto il mondo. La sua esplosione e il suo periodo migliore coincidono con gli anni '70, quando con il paroliere Bernie Maupin forma un team che schianta le classifiche di mezzo mondo, a cominciare da Usa e Inghilterra.

Elton John (Afp)

"Tumbleweed collection", "Don't shoot me I'm only the piano player", con "Rocket man", suo primo singolo numero uno e "Daniel", "Goodbye yellow brick road", album numero uno negli Usa sono ancora oggi dischi amatissimi dove la combinazione tra pop, rock, folk e melodie dà una ricetta alla base di uno dei repertori di maggior successi degli ultimi trent'anni. Una curiosità. In "Goodbye yellow brick road" c'è "Candle in the wind", il pezzo scritto per Marylin Monroe diventato il simbolo della tragedia di Lady Diana e uno brani più cantati al mondo che è diventato un  hit solo 15 anni dopo essere stato pubblicato.

Nella sua carriera Elton John ha conosciuti momenti trionfali e fasi calanti dalle quali è sempre uscito grazie alla sua abilita' di scrivere melodie popolari: così erano singoli come "Don't let the sun go down on me", "Sad song", "Don't go breaking my heart" o "Can You Feel the Love Tonight", il tema de "Il Re Leone" con cui ha vinto l'Oscar a rilanciarlo.