ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
28/11/2006

Montecarlo, è di scena la commedia

Apre il Festival ideato da Ezio Greggio

Da martedì 28 novembre fino al 2 dicembre si tiene a Monaco la sesta edizione del Monte-carlo Film Festival "de la Comédie", la rassegna cinematografica ideata e diretta da Ezio Greggio con la direzione artistica di Mario Monicelli. Confermata la solita formula, con una rassegna di otto pellicole in concorso (di cui la metà sono di registi emergenti) e due Gala Screening. Presidente della Giuria il regista francese Georges Lautner

Daniel Auteuil

All’interno dell’avveniristica struttura del Grimaldi Forum di Monaco, grande apertura con l’anteprima del ventitreesimo lungometraggio del regista francese Patrice Leconte, “Mon Meilleur Ami”, premiato all’ultimo Festival Internazionale di Toronto e interpretato dalla coppia Dany Boon (“Joyeux Noël” e “Una top model nel mio letto”) e Daniel Auteuil, che, dopo la sua rinuncia alla recente Festa del Cinema di Roma è stato invitato nel Principato. La commedia uscirà nelle sale italiane il 6 dicembre, distribuito dalla Lucky Red.

La sezione “Concorso” presenterà una selezione di otto film provenienti da tutta Europa e inedite sia per l’Italia che per la Francia. "Un amore su misura”, la nuova commedia diretta e interpretata da Renato Pozzetto; “Agente Matrimoniale” opera prima di Christian Bisceglia con Nicola Savino, anche lui all’esordio cinematografico; “E guardo il mondo da un oblò” di Stefano Calvagna; la commedia ungherese, campione di incassi in patria, “Just Sex and Nothing Else” opera prima di Krisztina Goda, l’anglosassone “Stranger Than Kindness” opera prima di Ian Cottage, “Madame Irma” dell’attore e regista franco-algerino Didier Bourdon, lo svizzero “Jeune Homme” di Christoph Schaub e il danese “Green Hearts”, opera prima di Preben Lorentzen.

Izzo e Tognazzi

A giudicare le pellicole in concorso, una Giuria internazionale presieduta del regista e sceneggiatore francese, classe 1926, Georges Lautner. Ad affiancarlo Elsa Martinelli, l’attore e regista francese Patrick Bouchitey e la “premiata ditta” della commedia italiana, Ricky Tognazzi e Simona Izzo.

Nella serata di venerdì 1 dicembre, la proiezione speciale di “Anplagghed al cinema”, la nuova commedia con Aldo, Giovanni e Giacomo, invitati nel Principato. Nella serata di chiusura, che si svolgerà nella Salle Prince Pierre del Grimaldi Forum, oltre alla premiazione dei film in concorso, la consegna di un Premio alla Carriera ad uno dei maggiori esponenti del cinema italiano, il regista Pupi Avati. Lo stesso prestigioso riconoscimento sarà consegnato al fratello, produttore e sceneggiatore Antonio Avati, alla attrice francese Mylène Demongeot, autentico sex symbol del cinema francese dalla fine degli anni ’50 alla metà degli anni ’70, al grande Jean-Claude Brialy e al Presidente della Giuria, Georges Lautner.

Tra le novità per l’edizione 2006 del Festival una giornata (il 29 novembre) dedicata al pubblico più giovane con la proiezione in anteprima di “Piccolo, Saxo et Cie”, divertente pellicola di animazione diretta da Eric Gutierrez e Marco Villamizar, tratta dalla omonima sinfonia del compositore André Popp, alternativa francese a “Pierino e il Lupo” di Prokofiev.