ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
10/3/2006

Tutti i segreti di Rocco Siffredi

In "Rocco. La biografia ufficiale"

Tutto quello che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere sul pornostar italiano più famoso al mondo: Rocco Siffredi. E' uscito in Francia il libro sull'attore "Rocco. La biografia ufficiale" ("l'ho scritto per i miei fan con il mio linguaggio"). Si va dall'infanzia "normale" in una famiglia modesta ai primi piaceri solitari nel wc, dalla vergogna provata quando sua madre l'ha colto sul fatto alla libido che diventa "imbarazzante".

Il libro racconta la vita dell'ex-attore porno (il cui vero nome è Rocco Tano) sin dalla nascita, il 4 maggio 1964, a Ortona (Chieti). Nelle memorie è anche questione di 'taglia', come per tutta la sua vita. Una volta per tutte, Rocco Siffredi conferma "sono proprio 24 centimetri". "Certo un grande sesso per essere attore porno aiuta, perché è visivo - ha dichiarato a France Soir - un grande Rocco Siffredi con un piccolo sesso, non sarebbe stato possibile".

Questa carriera Rocco Siffredi l'ha scelta per "vocazione". "Essere attore porno è un vero lavoro - ha detto - fare l'amore per otto ore è impossibile per un comune mortale. C'è bisogno di talento, ma anche di tecnica".

L'attore ha alle spalle 1.500 film e circa 4.000 donne con le quali ha avuto dei rapporti sessuali ("se mi tengo ad una media - ha sottolineato - di tre o quattro donne per film"). Ma in queste pagine non c'è solo il Rocco dei successi, ci sono anche la "paura e la vergogna" degli inizi, gli alti e i bassi e gli insuccessi (pochi). A 42 anni, sposato con la bella ungherese Rosa che gli ha dato due figli di 6 e 10 anni, il divo dell'hard ha deciso di scrivere queste memorie "perché volevo raccontare la mia esperienza di attore porno - ha detto - e perché ho deciso di smettere".

Adesso l'attore fa solo il regista e il produttore di film hard per la propria casa di produzione: la Rocco Siffredi Production. Gli unici film girati da Siffredi che si discostano dal genere hard sono stati "Romance" di Catherine Breillat del 1999, "Amorestremo" di Maria Martinelli nel 2002 e "Pornocrazia", sempre della Breillat. Recentemente lo si è visto in tv protagonista di uno spot di una nota marca di patatine, ricco di doppi sensi.