ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
11/11/2005

Mina, allieva speciale di Sinatra

Esce il disco-tributo "L'allieva"

Brani registrati in presa diretta con un quartetto jazz, altri ("April in Paris", "Only the lonely" e "Laura") con l'orchestra diretta dal maestro Ferrio, ma soprattutto una allieva d'eccezione per un maestro che ha segnato la musica internazionale. L'allieva è Mina, il maestro è Frank Sinatra. L'interprete ha scelto personalmente i brani che le piacevano di più di Sinatra per interpretarli in maniera essenziale e quasi minimalista.

Nella prima edizione limitata del disco "L'allieva" è stata inserita un'esclusiva traccia video di "Blue Moon" (compatibile con tutti i sistemi operativi), Mina esegue il brano seduta al banco del mixer, cantando e dirigendo i musicisti ("alla fine di questa mi venite giù di un tono", "ancora giù di un altro tono", dice la cantante). I musicisti sono: Alfredo Golino (batteria), Massimo Moriconi (contrabbasso), Danilo Rea (piano e Fender), Andrea Braido (chitarre).

Frank Sinatra non nascose il suo rispetto e la sua ammirazione per Mina: sul finire degli anni Sessanta, Sinatra aveva deciso di scegliersi un'erede, un'artista di lingua italiana alla quale consegnare idealmente il proprio testimone. E aveva scelto Mina. L'offerta prevedeva addirittura una serie di concerti in coppia, al termine dei quali Sinatra avrebbe detto addio alle scene.

La bozza del contratto fu consegnato al padre di Mina da Joe Adonis, inviato personalmente da Sinatra. Mina andò negli Stati Uniti, tenne alcuni concerti (con successo), e si spaventò, perché si rese conto che la macchina dello show business americano era enorme rispetto a quella dell'industria italiana. Tornata a casa Mina si ammalò. Adonis tornò in Italia a Roma e constatò che l'interprete era veramente ammalata e rinunciò al contratto.

Delle 14 canzoni incluse nel cd, scritte dal 1932 ("April in Paris) al 1967 ("My Way"), e incise da Sinatra fra il 1945 ("These foolish things") e il 1968 (ancora "My Way"), Mina ne aveva giù registrate in passato solo quattro: "The nearness of you" e "Angel eyes" (nell'album "Mina 1964"), "Strangers in the night" (nell'album del 1984 "Catene") e "Dindi" (come retro del singolo "Que no, que no" del 1963). A proposito di "Dindi", una curiosità: Mina l'ha incisa prima che lo facesse Frank Sinatra, la cui versione è del 1967.

TRACKLIST L'ALLIEVA
These foolish things
The nearness of you
Once I loved (O amor em pais / O amor en paz)
Dindi - One for my baby (And one more for the road)
Angel eyes
Blue moon
Strangers in the night
All the way
Good-bye
Dindi (vedi Once I loved)
My way
Only the lonely
April in Paris
Laura