ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
11/5/2005

Il "pezzo di carta" anche al Blasco

Dottore ad honorem allo Iulm

Da ragazzo Vasco Rossi si era iscritto alla Facoltà di Pedagogia di Bologna, ma la musica aveva ben presto avuto il sopravvento e il Blasco aveva abbandonato gli studi. Di acqua ne è passata sotto i ponti e, anche senza il "pezzo di carta", il rocker di Zocca ne ha fatta di strada. Ma non è mai troppo tardi. Oggi la Libera Università di Lingue e Comunicazione (Iulm) gli conferirà la laurea "honoris causa".

L'ateneo milanese ha organizzato la cerimonia (fissata per le 15 di questo pomeriggio) in partnership con Mediaset. La laurea infatti è un'iniziativa del consorzio Campus di Iulm e Mediaset, che comprende il master di giornalismo e quello di management. Un'occasione quindi per rilanciare il campus Multimedia In-Formazione, nato per la creazione di un polo di eccellenza per la formazione e la ricerca nel campo dell'Economia Digitale, dei Media e della Comunicazione.
 
Per il lancio in grande stile è stato scelto proprio Vasco Rossi che, con 35 milioni di dischi venduti e oltre 44 libri che lo vedono protagonista, rappresenta la maggiore icona comunicativa del Paese. In prima linea, durante il conferimento della laurea, saranno proprio gli studenti dei master in giornalismo e management del campus Multimedia In-Formazione che, oltre ad aver collaborato con l'ufficio stampa per la realizzazione dell'evento, presenteranno anche un video tributo per il rocker modenese ("Vasco e lode").

Da Mediaset il contributo viene dalla redazione di "Studio Aperto": dopo il discorso di Vasco verrà infatti proiettato un filmato realizzato dalla giornalista Siria Magri che raccoglierà giudizi di intellettuali, showman e giornalisti su Vasco.
 
L'evento mediatico non si esaurisce con la giornata di oggi: oltre ad una copertua informativa sulla laurea ad honorem che andrà in onda nei telegiornali delle reti Mediaset, non si esclude possibilità di realizzare uno speciale su Vasco (da mandare in onda in estate) anche utilizzando i lavori degli studenti del campus.

La "laudatio" sarà affidata al professor Marco Santagata, ordinario di letteratura italiana a Pisa, vincitore del Premio Campiello 2003 con il romanzo "Il maestro dei santi pallidi", e conterraneo di Blasco: entrambi sono infatti nati a Zocca (Modena).

Vasco Rossi, 53 anni, potrà dunque fregiarsi del titolo di dottore in scienze della comunicazione. Una definizione che, sul Blasco, suona un po' strana, ma che calza a pennello considerata la straordinaria capacità del rocker di "comunicare" ai giovani, e non solo, emozioni, pensieri e stati d'animo. 

Fondato nel 1968 a Milano, come primo e unico ateneo italiano dedicato alla comunicazione in tutti gli ambiti di applicazione, lo Iulm conta oggi circa novemila studenti. Ha sedi a Milano e a Feltre, anche se quest'ultima sta diventando del tutto autonoma. 

Vasco si sta preparando al tour estivo che partirà il 7 giugno da Torino (Stadio Delle Alpi). Le altre date sono: il 10 Imola (Heineken Jammin' Festival), il 14 Terni, il 18 Cagliari il 22 una data in Puglia (da definire), il 25 Palermo e il 29 Salerno. Si prosegue a luglio con Ancona (il 2 allo Stadio del Conero), Firenze (il 5 allo Stadio Franchi) e Udine (il 9 allo Stadio Friuli).