FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Boom di presenze al WBF MI,
Diego Gil: "Osare ci ha premiato"

Posti esauriti in sala per l'undicesima edizione del World Business Forum Milano con 2.500 partecipanti, come spiega il managing director europeo di Wobi

- Posti esauriti in sala al World Business Forum Milano 2014 con 2.500 partecipanti e con una presenza trasversale a tutti i mercati e una partecipazione principalmente di C-level e Top manager. Ne parliamo con Diego Gil, managing director europeo di Wobi.

Boom di presenze al WBF MI, Diego Gil: "Osare ci ha premiato"

Manca poco all'appuntamento annuale per la business community organizzato a Milano da Wobi: quest'anno il World Business Forum in Italia compie 11 anni e ha registrato il tutto esaurito. Come mai secondo lei?
L'edizione di quest'anno celebra i "provocatori", persone ordinarie che hanno fatto cose straordinarie: abbiamo creduto fin dall'inizio in questo "concept" e i risultati lo confermano. Il nostro voleva essere un messaggio di incoraggiamento, di stimolo a osare, a non temere il cambiamento in anni difficili in cui ricorre la parola "crisi", rivolto ad aziende ed imprenditori italiani sempre alla ricerca di ispirazione, idee ma anche esempi concreti di successo.

Questo approccio ci ha premiato. Il nostro World Business Forum ne è un esempio. Avremmo potuto rintanarci e aspettare che passasse la bufera, facendo attenzione ai costi e invece abbiamo investito come sempre sugli speaker e sulla qualità della comunicazione, e i risultati di oggi parlano chiaro.

Può farci qualche esempio con i numeri?

Certo: innanzitutto le partecipazioni, 2.500, il miglior risultato di sempre, con una presenza trasversale a tutti i mercati e una partecipazione principalmente di C-level e Top manager. Poi il fatturato parla chiaro: +22% nella vendita dei ticket, + 15% nelle sponsorizzazioni, aziende che hanno investito (alcune sono con noi ormai da anni) e manager che hanno scelto di non rinunciare al loro appuntamento annuale con l'ispirazione e il confronto di alto livello. Basti pensare che l'anno scorso il 99% dei partecipanti avrebbe raccomandato l'’evento a colleghi e amici. Negli ultimi due anni in particolare abbiamo investito sulla "customer experience", per chi non lo sapesse lo schermo della sala è largo 40 metri. Abbiamo migliorato l'audio/video, abbiamo sviluppato la App dell'evento, abbiamo introdotto i pranzi seduti, tutte cose che migliorano l'esperienza dell'evento a 360°.

TAG:
Diego Gil
Wobi