FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Curriculum da paura, ecco 10 trucchi

Troppo spesso vengono cestinati essere guardati. Ecco tutte le cose da sapere (e da fare!) affinché il cv colpisca l'attenzione di chi lo legge

- Saper scrivere un curriculum vitae non è semplice, ma lo è che venga buttato nel cestinato della spazzatura senza nemmeno essere visionato dalle aziende. Infatti, è recente la notizia di una foto scattata da una studentessa al Job Meeting di Napoli: decine e decine di cv gettati nell'immondizia. Fortunatamente, come racconta Skuola.net, esiste un modo affinchè questo non avvenga: rispettare qualche piccolo trucchetto. Ecco i 10 trucchi per rimanere impressi positivamente nella mente del datore di lavoro e guadagnarsi subito un colloquio grazie al proprio curriculum vitae. 

Curriculum da paura, ecco 10 trucchi

10. DALL'ULTIMO LAVORO AL PRIMO
È assolutamente importante tenere i propri dati sempre aggiornati rispettando un ordine ben preciso: l'esperienza lavorativa e il percorso di studi che si deve leggere sul vostro curriculum vitae devono essere i più recenti, gli ultimo che si sono svolti. Si parte da quelli per arrivare al diploma superiore o alla vostra prima esperienza lavorativa.
 

 9. UN CURRICULUM PER OGNI LAVORO

A seconda dell’azienda e del ruolo lavorativo per il quale ci si vuole candidare è importante personalizzare il proprio cv. Infatti, nonostante siate sempre voi con le vostre esperienze lavorative, i vostri studi e percorsi curricolari, questi devono essere rappresentati in maniera diversa a secondadelle esigenze dell’azienda. Come fare per capirle? Basta fare una ricerca sul sito dell’azienda, studiando bene alcuni settori come la mission statement, i comunicati stampa, il profilo dei senior managers, ecc. Senza contare che, solitamente, insieme all’offerta le aziende pubblicano il cosiddetto job profile, con il quale descrivono la figura lavorativa che stanno cercando: è importante studiarlo con attenzione e scrivere il CV utilizzando le stesse parole chiave, facendo risaltare le skills richieste e via dicendo.
 

8. PAROLA D'ORDINE: COERENZA
Nel fare quanto specificato nel punto 9, ricordarsi di essere sempre coerenti: non importa a nessuno dell’ultima vacanza e del trasferimento fatto per amore. Al contrario invece di quanto si pensi, è sempre molto importante specificare di avere degli hobby, purché siano quelli giusti. Sapete che se si gli scacchi per i selezionatori di risorse umane si hanno delle buone abilità strategiche? Si vanta un’esperienza tra gli scout? Vuol dire che si è in grado di gestire un gruppo e si possiede un buon problemsolving.
 

7. DON'T FORGET THE PHOTO
È importante inserirne sempre una nel proprio cv, così come è importante che abbia determinate caratteristiche come il formato tessera e un abbigliamento adatto. Evitare assolutamente foto al mare o al parco, quelle vanno bene per Facebook.
 

6. VIA LIBERA ALLA CREATIVITÀ
Mai dimenticare l'obiettivo: rimanere impressi nella mente di chi visionerà il curriculum. Quindi dare spazio all'originalità. Per esempio, ora vanno tantissimo i cv realizzati con le infografiche e farli non è per niente difficile. Infatti, esistono tantissimi siti che possono dare una mano in questo senso come visualize.me, re.vu e kinzaa. Bisogna fare di tutto per colpire l'azienda a cui si punta, basta fare solo attenzione a non andare troppo sopra le righe.
 

5. NON MENTIRE (TROPPO)
Ricordare che in sede di colloquio il datore di lavoro può smentirci facilmente e capire se si è detta una bugia. Quindi non va bene esagerare nel dire che si conosce una lingua se l'inglese lo si è studiato solo a scuola e nemmeno troppo bene. Il trucco consiste nel mentire, ma non troppo. SI possiede un livello basso della lingua inglese? Si può aumentare l’abilità solo di un livello affinchè risulti come "buona", ma non certo come "madrelingua".
 

4. LA POSIZIONE CONTA
Nel dar vita al curriculum occorre ricordare che esistono delle posizioni strategiche, come l'inizio e la fine. Son queste che restano più impresse nella mente dei selezionatori ed è proprio lì che conviene mettere le informazioni più importanti che si vogliono far spiccare.
 

3. NON DIMENTICARE NIENTE
Per esempio, se si inserisce il voto del diploma sul cv, bisogna fare altrettanto per quello di laurea. Così come se si inseriscono le competenze informatiche non si può fare a meno di tralasciare quelle linguistiche. Farlo non solo non dà una linea coerente al curriculum, ma potrebbe far sospettare all'azienda che si voglia nascondere qualcosa. E si sa, i datori di lavoro non amano il mistero.
 

2. CORTO È BELLO
Il dono della sintesi non è per tutti, ma è importante allenarsi ad essere brevi. Specie nel curriculum vitae. Nessuno ha voglia di leggersi e ricordarsi sopra le tre pagine di dati, esperienze e passioni.
 

1. CARO CAPO TI SCRIVO
Si vuole dare una chiave di lettura al proprio curriculum? Non c'è niente di meglio di una lettera di presentazione per farlo. Basta ricordare anche in questo caso di essere sintetici e scrivere solo informazioni utili che possano fare da contorno al vostro curriculum arricchendolo.
 

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X