FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Studio su Science: le lesioni spinali possono essere riparate con le staminali del midollo 

ʼesperimento, riuscito nel topo, potrebbe portare a nuove strategie rigenerative anche nellʼuomo

e.coli scienziati laboratori batterio

Il midollo spinale può essere rigenerato dopo una lesione grazie alle sue stesse cellule staminali: al loro interno è stato infatti scoperto un "interruttore" che le induce a formare nuove cellule (chiamate oligodentrociti) che vanno a rivestire e isolare i prolungamenti dei neuroni, favorendo la trasmissione degli impulsi nervosi. L'esperimento, riuscito nel topo, potrebbe portare a nuove strategie rigenerative anche nell'uomo.

Lo studio, effettuato dai ricercatori svedesi del Karolinska Institutet, è stato pubblicato sulla rivista Science.

 

"Abbiamo scoperto che le staminali non sono costrette a formare solo il tessuto cicatriziale e abbiamo capito che in realtà possiamo spingerle in un'altra direzione per formare cellule che contribuiscono alla riparazione", spiega il primo autore dello studio, Enric Llorens-Bobadilla. Il prossimo passo sarà quello di "verificare se anche nell'uomo esistono simili cellule staminali in numero sufficiente vicino al canale centrale del midollo spinale", come sottolineato in un articolo di commento dagli esperti Catherina Becker e Thomas Becker dell'Università di Edimburgo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali