FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lʼinfluenza è arrivata in anticipo: a Bologna il primo caso del nuovo virus

I sintomi sono stati riscontrati su una donna anziana ricoverata al SantʼOrsola, dove è stato isolato A/H3

L'influenza è arrivata in anticipo: a Bologna il primo caso del nuovo virus

Il virus A/H3 della nuova influenza stagionale è stato isolato al Policlinico Sant'Orsola di Bologna: si tratta del primo caso in Italia ed è uno dei primi cinque in Europa. Ad avere i sintomi è un'anziana, ricoverata in geriatria. Le sue condizioni sono in miglioramento. L'influenza è in anticipo rispetto all'epidemia stagionale, il cui inizio era previsto per fine novembre.

Il Policlinico del capoluogo emiliano ha preso tutte le misure per tutelare pazienti, operatori e visitatori. "Il virus A/H3 che abbiamo isolato - spiega Maria Paola Landini, direttore dell'unità operativa di Microbiologia - rientra in una filiera di virus influenzali noti da tempo. La sua caratterizzazione più precisa è attualmente in corso". Il virus è stato isolato dal Centro regionale di riferimento per le emergenze microbiologiche, attivo da anni alla Microbiologia del Sant'Orsola.

"La Regione intanto - sottolinea Kyriakoula Petropulacos, direttore generale Sanità e Politiche sociali - ha già provveduto a inviare a tutte le aziende sanitarie la circolare con le raccomandazioni per la stagione 2015-2016 su prevenzione e controllo dell'influenza: l'avvio della campagna vaccinale è previsto, come ogni anno, nella prima settimana di novembre".

L'anno scorso l'Emilia-Romagna risultò tra le regioni più colpite in Italia dall'influenza, con 572mila casi e un numero di malati gravi (169) molto elevato rispetto agli anni precedenti. Tra i 169 casi preoccupanti, 153 hanno riguardato soggetti con patologie a rischio che avrebbe dovuto essere vaccinati; di fatto solo 34 si erano sottoposti alla procedura di prevenzione. L'adesione alla campagna vaccinale 2014 è stata molto inferiore rispetto agli anni passati: per questo, sottolineano alla Regione Emilia-Romagna, "la circolare regionale invita tutti i soggetti a migliorare l'offerta attiva del vaccino, indicando strategie specifiche".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali