FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Influenza, ancora contagi: superati 8 milioni di casi, 198 i morti

La stagione influenzale è al termine, ma il virus non si ferma. Le vittime in crescita rispetto allo scorso anno

Influenza, ancora contagi: superati 8 milioni di casi, 198 i morti

Nonostante la stagione influenzale sia ormai giunta al termine con la fine della fase epidemica, continuano i contagi. Secondo Influnet, infatti, la scorsa settimana ci sono stati circa 99mila nuovi casi, che hanno portato a toccare quota 8 milioni e 3mila persone costrette a letto. Ci si avvicina così sempre più agli 8 milioni e mezzo di contagi della stagione 2017/2018, ritenuta una delle più pesanti. I casi gravi sono stati 809, e 198 i morti.

Rispetto alla stima iniziale di 5 milioni di persone costrette a letto dall'influenza, quest'anno ci saranno dunque oltre 3 milioni di allettati in più. Quella di quest'anno, si legge sul bollettino FluNews Italia, è stata infatti un'influenza particolarmente aggressiva: gli 809 casi gravi che hanno comportato il ricovero in terapia intensiva sono stati più dei 764 dell'anno scorso, così come è aumentato il numero di morti, che nella stagione 2017/2018 si era fermato a 173 vittime.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali