FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il "drone ambulanza" arriva dal paziente in un minuto

Equipaggiato con un defibrillatore, potrebbe salvare molte vite

Uno studente olandese della Delft University of Technology, Alec Momont, ha svelato il prototipo di un "drone ambulanza", equipaggiato con un defibrillatore e in grado di raggiungere le vittime di attacco cardiaco rapidamente. Il dispositivo salvavita può volare a una velocità di cento chilometri all'ora.

Soccorsi troppo lenti - Momont ha detto: "Circa 800mila persone all'anno sono colpite da arresto cardiaco nell'Unione europea e solo l'8% sopravvive. La principale ragione sono i lunghi tempi di attesa dei servizi di emergenza: sono di circa dieci minuti mentre la morte cerebrale e altri danni arrivano dai quattro a i sei minuti".

Il drone arriva in un minuto - L'ideatore ha aggiunto: "Il drone ambulanza può portare il defibrillatore a un paziente nel raggio di dodici chilometri entro un minuto, portando le chance di sopravvivenza dall'8 all'80%".

Il drone traccia le chiamate dal cellulare e usa il Gps per muoversi. Una volta arrivato, un operatore, come un paramedico, può osservare, parlare e istruire chi sta aiutando il paziente usando una telecamera a bordo del drone connessa a una stanza di controllo. Il prototipo ha già attratto l'interesse dei servizi di emergenza di Amsterdam.

Una rete di droni entro cinque anni - Momont comunque vuole che il suo drone diventi una valigetta medica volante in grado di trasportare, per esmpio, una maschera d'ossigeno a una persona intrappolata in un incendio o un'iniezione di insulina a un paziente di diabete. Il drone, però, è ancora un prototipo. Entro cinque anni, Momont spera di creare una rete di droni d'emergenza in tutta l'Olanda. Ogni drone dovrebbe costare intorno ai 15mila euro